Nicosia, riaperti i termini per ottenere i buoni spesa-voucher per l’emergenza coronavirus

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Comune di Nicosia con un avviso pubblico ha riaperto i termini per presentare le istanze di richiesta dei buoni spesa-voucher per l’emergenza socio-assistenziale da covid-19.

Le domande posso essere presentate dal 21 al 31 agosto 2020 da soggetti facenti parte di nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno a causa dell’emergenza socio-assistenziale da codiv-19.

Attraverso questi buoni spesa-voucher le famiglie indigenti potranno acquistare alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale, bombole del gas, dispositivi di protezione individuale, pasti pronti e potranno pagare utenze domestiche di luce e gas, canoni di prima abitazione, limitatamente alle superfici abitative.

I buoni spesa-voucher per singolo nucleo familiare hanno un valore unitario massimo di 300 euro per un nucleo composto da una sola persona, 400 euro per un nucleo composto da due persone, 600 euro per un nucleo composto da tre persone, 700 euro per un nucleo composto da quattro persone e 800 euro per un nucleo composto da cinque o più persone.

Il buono spesa/voucher sarà corrisposto per il periodo dell’emergenza e, comunque, fino ad esaurimento dell’importo assegnato al Comune, ai nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno.

L’istanza potrà essere presentata dall’intestatario della scheda anagrafica del nucleo familiare, residente nel Comune, il cui nucleo familiare non percepisce alcun reddito da lavoro, né da rendite finanziarie o proventi monetari a carattere continuativo di alcun genere; non risulta destinatario di alcuna forma di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominata (indicativamente: Reddito di Cittadinanza, REI, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, pensione, ecc.);

Il nucleo familiare destinatario di precedenti forme di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo o di buoni spesa-voucher erogati ad altro titolo per emergenza covid-19, per un importo inferiore rispetto ai valori unitari potranno vedersi attribuita la differenza tra l’importo massimo previsto dall’avviso e l’importo percepito sui precedenti benefici.

Il modello di istanza con dichiarazione (sotto riportata in modalità editabile) deve pervenire al Comune entro il 31 agosto 2020 e va spedito prioritariamente a mezzo e-mail/PEC agli indirizzi servizisociali@pec.comune.nicosia.en.it e servizi sociali@comune.nicosia.en.it. Oppure solo in caso di estrema difficoltà ad inviare e-mail / PEC, mediante prenotazione telefonica, chiamando il Comune ai numeri 0935 672559/672558/672556.

Il Comune condurrà verifiche a campione sulla veridicità delle istanze ricevute. Eventuali false dichiarazioni, oltre rispondere del reato di falso alle autorità competenti, faranno perdere al nucleo familiare destinatario ogni diritto con obbligo di restituzione delle somme percepite.

Chiunque abbia difficoltà a compilare l’istanza, potrà, eventualmente, rivolgersi alle Associazioni del terzo settore e di volontariato ubicate nel Comune, che potranno inviare la stessa istanza su delega del richiedente.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: