Nicosia, si è celebrata con il XXVI Corteo Storico la visita di Carlo V – FOTO & VIDEO

Ideato nel 1993, il Corteo storico “Carlo V visita Nicosia” è giunto ininterrottamente alla 26ma edizione ed oggi è divenuto il corteo storico più longevo della Sicilia.

Il Mo.I.Ca., l’associazione “Corteo Storico Carlo V”, la Confcommercio di Nicosia con il patrocinio del Comune, hanno organizzato un’edizione molto partecipata soprattutto dai gruppi provenienti da ogni parte della Sicilia. Quest’anno l’edizione è stata inserita all’interno della Sagra del Nocattolo, il dolce tipico nicosiano ed inoltre a Nicosia si è svolto il secondo raduno dei Cortei Storici di Sicilia.

La partenza è avvenuta per la prima volta dalla via San Simone, nel quartiere di Santa Maria Maggiore, numerosi i gruppi provenienti da Misilmeri, Piazza Armerina, Itala, Enna, Sperlinga, Randazzo, Noto, Valledolmo  e Palermo, insieme ai numerosi figuranti di Nicosia vestiti con gli splendidi abiti rinascimentali.

Come da tradizione il corteo ha attraversato le vie del quartiere di Santa Maria Maggiore e si soffermato in largo Mortificati, uno spettacolo di musici e sbandieratori di “Civitas Nicosiae” ha reso omaggio all’imperatore Carlo V che nel 1535 visitò Nicosia dopo la vittoriosa battaglia di Tunisi.

Il lungo corteo ha proseguito, accompagnato dal rullo di tamburi ed al suono delle trombe, lungo le vie del centro storico di Nicosia, in via Fratelli Testa, la via Roma e si è soffermato davanti all’ex tribunale. Poi ha proseguito in senso inverso, entrando trionfalmente in piazza Garibaldi dove è stato montato un palco per lo spettacolo finale.

L’intera corte dell’imperatore ed i nobili nicosiani al seguito sono entrati e si sono sistemati in semicerchio sul palco, presentati dai due conduttori della serata: Pino Casabona e Annamaria Li Volsi, presidente dell’associazione Corteo Storico Carlo V. Si sono svolte le cerimonie degli omaggi che la nobiltà nicosiana ha offerto all’imperatore ed il sovrano ha letto i privilegi concessi a Nicosia Civitas Constantissima. Un’esibizione con i tamburi del gruppo di Randazzo ha concluso la cerimonia.

Sul palco i due conduttori hanno chiamato il sindaco di Nicosia, Luigi Bonelli ed il presidente di Confcommercio di Nicosia, Antonio Insinga, per consegnare pergamene e nocattoli ai partecipanti. Sul palco è stata presentata anche Marika Pandolfo, Miss Mondo Sicilia 2018, fresca vincitrice di diverse face in giro per l’Italia. Sono saliti uno per volta i gruppi partecipanti al corteo omaggiati con pergamene e nocattoli. I gruppi partecipanti quest’anno sono giunti da Misilmeri con i costumi dell’anno 1000, Piazza Armerina con i costumi del 1068, Itala con i costumi del 1100, Enna con i costumi del 1194, Sperlinga con i costumi del 1293, Randazzo con i costumi del XV secolo, Noto con gli splendidi costumi barocchi del XVIII secolo, Valledolmo con i costumi del 1800 e Palermo con i costumi della Bella Epoque di inizio 900, i cui componenti hanno ballato al ritmo di valzer, coinvolgendo nel finale anche Bettina Cascio Gioia, il vero motore di queste edizioni del corteo storico nicosiano. L’esibizione ha concluso una delle edizioni più partecipate di questa manifestazione.

cliccare sulle foto per ingrandirle

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php