Nicosia, si è svolto il 2 gennaio il tradizionale concerto di Capodanno – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Anche quest’anno l’Associazione musicale Santa Cecilia, con il patrocinio del Comune di Nicosia, ha organizzato presso la chiesa di San Vincenzo Ferreri, nel quartiere di Santa Maria Maggiore, il tradizionale concerto di Capodanno, giunto alla quarta edizione e divenuto uno degli eventi classici più attesi e partecipati delle festività natalizie a Nicosia.

I diversi brani sono eseguiti dall’orchestra di fiati diretta dal maestro Giuseppe Tamburello. Quest’anno ha partecipato al concerto il Coro Interparrocchiale diretto da Valentina D’Alessandro.

Durante il concerto è intervenuto il sindaco di Nicosia Luigi Bonelli, che ha avuto parole d’elogio sia per l’orchestra diretta dal maestro Tamburello, sia per il Coro Interparrocchiale, da sempre impegnati in diverse manifestazioni nicosiane.

Una quindicina i brani previsti dal programma ed eseguiti dall’orchestra di fiati e dal coro, dai più classici, ai popolari, musiche tratte da opere liriche o da celebri canzoni pop. Alcuni di questi brani sono stati eseguiti insieme al soprano Valeria D’Alessandro.

Tra i brani più coinvolgenti senz’altro la Marcia di Radetzky di Johann Strauss, accompagnata dal pubblico presente con il ritmico battito di mani, anch’esso diretto per l’occasione dal maestro Tamburello.

Il concerto si è concluso con l’esecuzione di due bis, tra cui spicca il “Va Pensiero” di Verdi, ben eseguito dal Coro Interparrocchiale.

A fine serata i ringraziamenti con l’intervento di padre Gaetano Giuffrida, parroco della basilica di Santa Maria Maggiore. Con grande orgoglio il maestro Giuseppe Tamburello ha ringraziato i solisti, gli orchestrali ed il coro che hanno eseguito con la loro riconosciuta professionalità ed impegno tutti i brani di questo splendido concerto.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: