Nicosia, sulla delibera del consiglio comunale sul rendiconto di gestione 2018 palesate le perplessità dei consiglieri di minoranza

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblichiamo integralmente il comunicato emesso dai consiglieri di minoranza in merito all’approvazione della delibera del consiglio comunale sul rendiconto di gestione 2018.

In relazione alla delibera n. 61 del 20 novembre 2019 del consiglio comunale di Nicosia: “Approvazione del rendiconto di gestione per l’esercizio 2018, ai sensi dell’art. 227 del D.lgs n. 267/2000”, i consiglieri di minoranza  ritengono necessario, al fine di fornire ai cittadini  una corretta informazione,  evitando facili quanto inutili strumentalizzazioni, precisare quanto segue.

I consiglieri di minoranza, già a partire dal giorno 21 novembre hanno evidenziato alle Autorità politiche e amministrative del Comune le perplessità circa l’avvenuta approvazione della delibera , in quanto votata favorevolmente solo da 8 consiglieri su 16 presenti e votanti.

Tali rilievi, mossi dai consiglieri di minoranza, non sono stati mai verificati  dai soggetti preposti, in primis dal segretario comunale. Una tempestiva disamina delle perplessità manifestate avrebbe ancora consentito la legittima approvazione del rendiconto di gestione 2018  e la conseguente  delibera da approvare entro il 30 Novembre 2019.

Ma v’è di più!

Successivamente  i consiglieri di minoranza, per evitare di incorrere in errore,  hanno richiesto un parere legale, formulato dagli avvocati Alessandro Ammatuna e Giovanni Mania di Catania, che ha confermato quanto sostenuto e cioè che la proposta di deliberazione, relativa al rendiconto 2018 del Comune di Nicosia trattata giorno 20/11/2019,  andava (e va) ritenuta respinta e/o comunque non adottata, con conseguente illegittimità della deliberazione n. 61, oggetto del parere,  con cui la proposta medesima  è stata erroneamente dichiarata approvata”.

Infine appare infondata l’ipotesi,  forse suggerita dal qualche amministratore,  circa il rischio di perdere le somme da destinare agli  interventi in favore della  città: ciò  è assolutamente falso, in  quanto non si tratta di un finanziamento pubblico,  che si rischia di perdere, ma di avanzo di bilancio, che è possibile utilizzare, ma sulla di una delibera legittimamente approvata, evitando di esporre il Comune a rischi finanziari, qualora venisse annullata, dopo gli impegni di spesa ed il conferimento, magari, di incarichi.

Per concludere ciò che vogliono evitare i consiglieri di minoranza è pregiudicare le casse del Comune, con atti illegittimi, con impegni di spesa sulla base di somme non disponibili, a causa della mancata adozione della delibera n. 61 del 20/11/2019, evitando una gestione amministrativa non curante e per certi versi approssimativa,  come avvenuto per la gestione dei locali pubblici.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: