Non sarà finanziato il progetto di itinerario turistico nel centro storico di Nicosia

Condividi l'articolo su:

Il 7 agosto il Dipartimento regionale dell’Agricoltura ha pubblicato la graduatoria definitiva dei progetti finanziati attraverso il bando europeo Psr Sicilia 2014-2020 sottomisura 7.5 “Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala”. Tra i 70 progetti finanziati non rientrano quelli presentati dall’Ats Alte Madonie costituita dai Comuni di Gangi, Nicosia, Sperlinga, Geraci Siculo, Petralia Soprana e Petralia Sottana.

Il bando prevedeva che i Comuni potessero partecipare, anche in associazione, proponendo interventi su fabbricati destinati a servizi per i turisti o realizzazione di itinerari turistici, per un importo complessivo di 200 mila euro. In particolare il Comune di Nicosia aveva presentato un progetto da 39.991,63 euro che prevedeva un itinerario turistico nel centro storico.

In totale 8 progetti sono stati dichiarati non ammissibili e 22 non ricevibili, tra questi ultimi rientra quello dell’Ats Alte Madonie. Si legge nella motivazione: “il progetto risulta essere irricevibile e inammissibile per le opere previste dal Comune di Nicosia non sono ammissibili per la misura, la delibera n°152 che approva l’intervento del Comune di Nicosia fa riferimento alla misura 7,2; nel fascicolo del Comune di Geraci Siculo non sono presenti le particelle oggetto di intervento; manca la planimetria catastale per la localizzazione delle opere; la formazione dei prezzi di alcune forniture ad analisi non è supportata da idonei preventivi scelti e/o di raffronto”.

Il progetto era stato presentato nel mese di ottobre 2017, insieme ad altri due progetti finanziati con il bando per la sottomisura 7.2 che prevedevano interventi di riqualificazione del patrimonio culturale o di ricostruzione di reti viarie, fognarie e idriche, per un importo complessivo di 500 mila euro ed interventi per la realizzazione di impianti fotovoltaici a servizio di edifici pubblici, per un importo complessivo di un milione e mezzo di euro. Il Comune di Nicosia presentò due progetti esecutivi, entrambi finanziati, che riguardavano il restauro del portale dell’ex teatro comunale di Nicosia, per un importo complessivo di 99.761,54 euro e il progetto di costruzione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia destinata all’alimentazione di edifici pubblici nel Comune di Nicosia, per un importo complessivo di 320.407,04 euro.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *