Nuove disposizione da parte dell’Asp di Enna

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Azienda Sanitaria Provinciale, tenuto conto dei recenti aggiornamenti Ministeriali e Assessoriali circa le misure da adottare per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19, a parziale modifica della precedente comunicazione, informa che, da lunedì 23 marzo 2020, presso tutti gli ambulatori della ASP di Enna, sia territoriali che ospedalieri, saranno assicurate le prestazioni urgenti (U) e brevi (B).

Sono ripristinate, pertanto, le prestazioni ambulatoriali brevi (B) mentre restano ancora temporaneamente sospese le visite o prestazioni ambulatoriali differibili (D) e programmabili (P).Per quanto sopra, i Cittadini con prescrizione medica che non rientra tra le sopra citate sono ancora invitati a non recarsi presso gli ambulatori. Gli ambulatori specialistici, sia territoriali che ospedalieri, saranno aperti solo nella fascia oraria mattutina e resteranno chiusi nella fascia oraria pomeridiana.

Le prestazioni di diagnostica strumentali urgenti e brevi saranno erogate esclusivamente nella fascia oraria mattutina.

I Medici Specialisti possono essere contattati, per consulto telefonico, indicazioni e per altre esigenze improcrastinabili (Piani Terapeutici ecc.) per il tramite del Call Center (800.67.99.77 da numero fisso – 0935/520.810 da telefono cellulare – tutti i giorni dalle 8.15 alle 17.00) o della Segreteria Aziendale del CUP (0935/520.513 da qualunque telefono tutte le mattine dalle 8.15 alle 13.30 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.30 o per e-mail all’indirizzo: segreteriacup@asp.enna.it), che forniranno il recapito telefonico fisso e mobile dello Specialista e il suo indirizzo e-mail da utilizzare per effettuare tutte le procedure che possono essere efficacemente concluse senza la presenza fisica dell’Assistito o del suo care-giver.

Si ribadiscono, perché invariate, le disposizioni governative che vietano agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei Dipartimenti di Emergenza e Accettazione e dei Pronto Soccorso (DEA/PS).

L’accesso dei parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, Residenze Sanitarie Assistite (RSA), Hospice, strutture riabilitative e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, permane limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura.

Chi è rientrato sul territorio provinciale.

Si ribadisce, altresì, che chiunque sia appena rientrato, abbia sostato o abbia transitato in altra Regione deve comunicare tale circostanza al Comune, al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale nonché al proprio Medico di Medicina Generale ovvero al Pediatra di Libera Scelta, con obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento di 14 giorni dall’arrivo con divieto di conatti sociali, di osservare il divieto di spostamento e di viaggi, di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza.

Per comunicare il proprio rientro nel territorio dell’ASP di Enna sono attive le email:

dipartimentoprevenzione@asp.enna.it

covid19@asp.enna.it

 

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: