Nuovo Dpcm, Bonaccini: "Ipotesi scuola chiusa in zona rossa"

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


“Anche nelle zone arancioni dove il contagio è molto alto”

alternate text
– (Fotogramma)
(Adnkronos)

“La situazione nella scuole è complicata. Una delle novità dovrebbe essere che nelle zone rosse si chiude dalle elementari e non più solo dalla seconda media. Ma anche nelle zone arancioni dove il contagio è molto alto, sopra i 250 contagi su 100mila abitanti, si chiudono le scuole dalle elementari in poi”. Il presidente della Conferenza delle Regioni e governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ospite di Barbara D’Urso su Canale5 si esprime così in vista del varo del nuovo Dpcm, il primo del premier Mario Draghi, che entrerà in vigore il 6 marzo.


“Gli esperti della sanità mi hanno fatto vedere i dati e c’è da essere molto preoccupati. Segnalo, io non ci ho dormito la notte, a Bologna per la prima volta è stata ricoverata in terapia intensiva grave una bambina di 11 anni. Io ho sempre difeso la scuola ma ho come primo dovere di tutelare la salute delle persone”, aggiunge. “Sarà un marzo molto difficile e complicato. La terza ondata che ha già colpito la Germania, l’Inghilterra, la Francia, sta colpendo una parte d’Italia, tra cui l’Emilia Romagna. Siamo pronti a prendere ogni restrizione per tutelare le persone e far riabbassare la curva”.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.