Ordine e sicurezza pubblica: focus in Prefettura con il sindaco di Leonforte

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si è svolto nel pomeriggio del 14 ottobre, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, concordato dal prefetto, Giusi Scaduto, con il sindaco di Leonforte, Salvatore Barbera.

Dal danneggiamento dell’auto del vice sindaco, Nino Ginardi, per il quale sono in corso le indagini, l’esame congiunto si è allargato al complessivo andamento dei reati in quel territorio.

Il questore, Antonino Pietro Romeo, il comandante dei Carabinieri, colonnello Saverio Lombardi e il comandante della Guardia di Finanza, colonnello Giuseppe Licari, hanno messo in evidenza la complessiva diminuzione degli illeciti che destano maggiore allarme sociale, quali furti, estorsioni e danneggiamenti.

Frutto, ha voluto sottolineare il Questore, della pressante azione delle forze di polizia, che ha portato all’arresto di personaggi di spicco della criminalità organizzata mafiosa, oltre che al fermo contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti.

Il prefetto ha posto l’accento sull’importanza di porre in essere ulteriori iniziative sul fronte della prevenzione con il coinvolgimento delle scuole.

Il sindaco di Leonforte ha ringraziato il prefetto e le forze dell’ordine per la vicinanza dimostrata al vicesindaco e a tutta la comunità leonfortese, evidenziando che il Commissariato di Pubblica Sicurezza e la Stazione dei Carabinieri sono imprescindibili presidi di legalità che rendono ogni giorno più sicuro il territorio sia per l’attività di prevenzione che di repressione. Esprime massima fiducia nell’operato degli inquirenti certo che i responsabili verranno assicurati alla giustizia.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *