Ordine Ingegneri Enna a disposizione per l’emergenza sisma Etna 2018

Condividi l'articolo su:

Immediata la risposta degli iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Enna alla richiesta di disponibilità pervenuta dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri, per il tramite del Consigliere nazionale, l’ingegnere Gaetano Fede e del presidente della Consulta, l’ingegnere Giuseppe Margiotta, nelle zone colpite dal sisma.

Come è noto il Dipartimento Nazionale e quello Regionale di Protezione Civile si sono rivolti agli Ordini siciliani per i primi interventi, coordinati dall’Ordine degli Ingegneri di Catania.

L’Ordine di Enna, attraverso il suo presidente Paolo Scravaglieri e il vice presidente Salvatore Melita si sono subito attivati per mettere in moto le squadre di tecnici volontari, necessarie per effettuare i sopralluoghi e le verifiche danni post-sisma nelle zone colpite, al fine di riportare serenità e garantire sicurezza alla popolazione.

L’Ordine ringrazia tutti i colleghi che immediatamente hanno manifestato la loro disponibilità a dare il proprio contributo di esperienza e professionalità al fine di superare in tempi brevi l’emergenza in atto.

Le attività sul campo hanno interessato gli abitati di Aci Sant’Antonio, Trecastagni, Zafferana Etnea, Acireale, Fleri per un elevatissimo numero di richieste di sopralluogo per verifiche dei danni, ad oggi in fase di completamento che hanno coinvolto molti iscritti dell’Ordine. In particolare si ringraziano gli ingegneri Carmelo Viavattene, Massimo Caraccio, Paolo Severino, Paolo Vicari, Maria Nunzia Rindone, Doriana Lafuria, Aldo Murgano, Michele Malla, Francesco Vitale, Francesco Castano, Andrea Pettinato, Gianfranco Aragona e Gaetano Mazzaglia per il loro preziosissimo contributo.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: