Ospedale Umberto I di Enna, assunti due dirigenti medici per Anatomia patologica

Condividi l'articolo su:

Assunti, nel reparto di Anatomia patologica del Presidio ospedaliero Umberto I dell’Asp di Enna, i medici Sandro Bellavia e Genziana Buttafuoco, che completano, con l’immissione in servizio, l’organico previsto dell’Unità operativa.

La dott.ssa Carmela Donatella Emmanuele, direttore dell’UOC di Anatomia patologica dal giugno 2021, illustra gli obiettivi della sua Unità operativa: “L’idea di avere due validi dirigenti medici, nelle persone del dott. Sandro Bellavia e della Dott.ssa Genziana Buttafuoco, mi emoziona ancor più della mia nomina. Ringrazio per questo il direttore generale Francesco Iudica, il direttore sanitario Emanuele Cassarà e il direttore amministrativo Sabrina Cillia. Per circa due anni ho assicurato la diagnostica dei preparati cito-istologici, provenienti da tutta l’Asp e dalle utenze esterne, e gestito il reparto solo con il sostegno degli instancabili tecnici, a cui va il mio grazie. Con l’arrivo dei colleghi potrò dedicarmi alla riqualificazione dell’Unità operativa. Il primo obiettivo sarà quello di portare a termine la realizzazione di un sistema di digital pathology che, oltre a snellire il flusso di lavoro all’interno del laboratorio di Anatomia patologica e a garantire la standardizzazione delle procedure, rendendole più sicure ed efficienti, consentirà la creazione di una rete interaziendale, con altre strutture dotate dello stesso sistema, dando così la possibilità di seguire il paziente in tutto il suo percorso diagnostico, di ricostruire la storia clinica, di fare una comparazione con eventuali precedenti istologici e stabilire il miglior iter terapeutico. Sarà, inoltre, possibile discutere, in real time, i casi con i colleghi di strutture sanitarie nazionali di riferimento e di ricevere second opinion senza la necessità di far spostare il paziente o inviare i preparati istologici, evitando il rischio che si danneggino o si perdano.

Con l’apporto dei neoassunti si cercherà di incrementare l’attività di ricerca, collaborando anche con le altre Unità operative (Oncologia, Chirurgie, Radiologia) con le quali, già settimanalmente, si effettuano degli incontri multidisciplinari, nella sala briefing multimediale del reparto di Anatomia patologica, per discutere i casi e adottare le migliori strategie terapeutiche dando un valore aggiunto al management del paziente. Con l’organico al completo si potranno portare avanti tanti altri progetti in fieri che amplieranno sempre più l’offerta sanitaria e le qualità delle prestazioni a beneficio dell’utenza di Enna e provincia”.

L’assetto delle varie unità operative, nonostante le gravi problematiche legate alla pandemia, è in fase di definizione e completamento”, aggiunge il direttore generale, Francesco Iudica.

 “Con la nomina, nei mesi scorsi, dei direttori delle strutture complesse e delle strutture semplici e, in questi giorni, con l’espletamento dei concorsi per la copertura di 112 posti di dirigenti medici nelle varie discipline presenti nell’Asp, si stanno raggiungendo gli obiettivi a cui l’attuale direzione ha lavorato a pieno ritmo da quando si è insediata”.

 


Condividi l'articolo su: