“Pace e Armonia delle Differenze” per la XXVIII edizione di Nicosia in Fiore – FOTO E VIDEO

Condividi l'articolo su:

“La pace non appiattisce le differenze, la pace è l’armonia delle differenze”: questo ha affermato Papa Francesco il 19 marzo 2022, rivolgendosi ai bambini ed ai ragazzi del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna come pure ai cori della Galassia nell’Aula Paolo VI a Roma.

La frase del Santo Padre è stata ripresa quest’anno dalla Fidapa,  quale tema per la XXVIII edizione di “Nicosia in fiore”, la più longeva manifestazione locale.

L’allestimento dei 14 quadri dell’infiorata è avvenuto venerdì 3 giugno, con centinaia di persone impegnate sui bozzetti. In questa edizione, in considerazione del particolare momento storico, gli organizzatori hanno voluto evitare sprechi di denaro per i costosi fiori da spetalare ed hanno utilizzato materiali più economici, come sale e terre colorate.

A tutti i gruppi partecipanti sono state consegnate presso il cine-teatro Canata delle targhe ricordo, nella mattina del 4 giugno. Durante la cerimonia di consegna si è esibito l’artista nicosiano Renato Miritello, accompagnato al pianoforte dal maestro Salvatore Lo Votrico. Presenti il sindaco Luigi Bonelli per i saluti istituzionali e l’assessore Nino Mancuso Fuoco.

I quadri si potranno ammirare anche giorno 5 giugno, presso la tradizionale location della salita di via Li Volsi.

Partendo dal basso, il primo rappresenta il logo della Fidapa e la scritta ”Nicosia in fiore 2022”.

Il secondo quadro realizzato dalla Fidapa, raffigura un uomo che sventola la bandiera della pace.

Il terzo quadro rappresenta lo stemma e il motto del vescovo della Diocesi di Nicosia Salvatore Muratore  “Dio ama chi dona con gioia”,

Il quarto quadro è stato realizzato dall’Istituto superiore Fratelli Testa e rappresenta due mani che stringono dei fiori.

Il quinto quadro è stato realizzato dal Dipartimento salute mentale dell’Asp di Enna Cooperativa sociale Erbitense e Centro Diurno “Una finestra sul mondo”, coadiuvati dal maestro Salvatore Tamburello..

Il sesto quadro è stato realizzato dal Rotary club di Nicosia.

Il settimo è stato realizzato dalla Fidapa di Capizzi.

L’ottavo quadro dal titolo “Unione” è stato realizzato da Lions club di Nicosia

Il nono quadro è stato realizzato dall’Ecomuseo Petra D’Asgotto di Nicosia.

Il decimo, dal titolo “Note di pace”, è stato realizzato dall’ente di formazione professionale ARS, che ha aggiunto al quadro una ragazza vestita da angelo.

L’undicesimo quadro è stato realizzato dalla Comunità Alloggio San Felice di Nicosia, ha ritirato la targa

Il dodicesimo quadro è stato realizzato dal CTA (Comunità Terapeutica Assisitita) La Pagoda di Nicosia.

Il tredicesimo quadro è stato realizzato dalla Federcasalinghe di Nicosia.

Come da tradizione, ha chiuso la serie di quadri il simbolo del Comune di Nicosia, realizzato dall’amministrazione comunale.

L’inaugurazione, con il taglio del nastro, è avvenuta alla presenza del vescovo della Diocesi, Salvatore Muratore, che ha benedetto la manifestazione ed ha colto l’occasione, in quanto sua ultima presenza da presule, per salutare tutti gli organizzatori che in questi tredici anni di permanenza a Nicosia lo hanno invitato all’ evento.

Sono intervenuti, oltre al vescovo,  il sindaco Luigi Bonelli, la presidente della Fidapa di Nicosia, Rita Scinardi ed in rappresentanza del direttivo regionale Fidapa, Ina Di Figlia.

Maria Teresa La Via

Interventi integrali:
Rita Scinardi, presidente Fidapa di Nicosia:
Luigi Bonelli, sindaco di Nicosia:
Mons. Salvatore Muratore, vescovo della diocesi di Nicosia:
Ina Di Figlia, direttivo regionale Fidapa:
Taglio del nastro e benedizione a cura del vescovo della Diocesi di Nicosia, mons. Salkvatore Muratore:
Esibizione di Renato Miritello, accompagnato alla tastiera dal maestro S. Lo Votrico:
Consegna delle targhe ai gruppi che hanno realizzato i quadri:

 


Condividi l'articolo su: