Pagana (Attiva Sicilia): “L’iter per la statalizzazione della Sp 4 sarà ultimato dal Libero consorzio entro una decina di giorni”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi è stato appena comunicato che oggi pomeriggio il commissario del Libero consorzio di Enna e l’ingegnere capo hanno avviato gli atti per la statalizzazione della Sp 4”.

Ad annunciare che l’iter è stato finalmente avviato è la deputata regionale di Attiva Sicilia Elena Pagana che in sede di tavolo tecnico svoltosi lunedì in prefettura sulla viabilità ennese aveva sollevato la questione della importante arteria sulla quale era intervenuto anche il sindaco di Piazza Armerina.

Sulla Sp 4 sono indispensabili e non procrastinabili, interventi non solo di manutenzione ma anche di adeguamento alle norme di sicurezza nella circolazione stradale. Si tratta di un’arteria cardine nel sistema viario dell’ennese – prosegue Pagana – che collega l’area Nord del territorio e quindi la parte più interna e montana, alla A19 e all’area sud dell’Ennese. Per procedere agli interventi necessari serve che la strada da provinciale venga dichiarata statale. Ho appurato che la Regione ha già trasmesso al Libero consorzio di Enna e a tutti gli organi competenti la richiesta di statalizzazione, tanto della Sp 4, quanto della Sp 98 e che l’iper per la statalizzazione era stata avviato nel 2009 dalla deputata all’Ars Luisa Lantieri”.

L’assessorato regionale per le Infrastrutture lo scorso maggio ha inoltrato la richiesta che è stata inviata anche al prefetto di Enna, al viceministro per le Infrastrutture, a tutta la deputazione regionale e nazionale, al responsabile Anas Sicilia e al Provveditorato interregionale delle Opere pubbliche per Sicilia e Calabria.

Già nel tavolo tecnico svolto in Prefettura lo scorso febbraio – prosegue Pagana – si era discusso di riqualificare in statali i 14 chilometri della Sp 4 e i 5 chilometri della Sp 98 nota come Turistica che collega la Ss 561 alla Sp4. In sede di tavolo era emerso come queste due arterie hanno una grande mole di transito e le caratteristiche per essere qualificate statali”.

Inoltre nel 2008 alla Regione e all’assessorato Infrastrutture era pervenuta la richiesta di statalizzare le due Sp  a seguito di una delibera del Consiglio provinciale, ma il procedimento non era stato concluso.

Tecnicamente oggi il Libero consorzio ha avviato il procedimento per confermato l’interesse alla statalizzazione – conclude Pagana – che come comunicatomi dall’ingegnere capo del Libero consorzio, si concluderà in una decina di giorni. L’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone ha espresso soddisfazione per questa importante accelerazione”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: