Palermo, Tantillo nuovo presidente del Consiglio Comunale

Condividi l'articolo su:

PALERMO (ITALPRESS) – Giulio Tantillo, consigliere comunale eletto in Forza Italia, è il nuovo presidente del Consiglio comunale di Palermo. L’elezione è avvenuta oggi durante la prima seduta del Consiglio Comunale. Tantillo ha ricevuto 32 voti, una preferenza è andata a Ottavio Zacco, sette le schede bianche. Tantillo, 67 anni, è sposato e padre di quattro figli. Docente di ruolo dal 1983 dell’istituto Comprensivo Statale Monreale 2°, dopo un lungo periodo di impegno come Consigliere di quartiere e dopo aver rinunciato alla carica di Consigliere Provinciale, viene eletto al Consiglio Comunale di Palermo nel 2001 con circa 3000 preferenze, si conferma nel 2007 con 3.700 preferenze e nel 2012 è primo assoluto degli eletti della città di Palermo.
Alle elezioni comunali del 2017 viene riconfermato al Consiglio Comunale con 3.800 preferenze e viene eletto Vice Presidente del Consiglio Comunale. All’inizio del 2018 entra alla Camera dei Deputati subentrando a Riccardo Gallo. “Ringrazio tutti voi – ha detto Tantillo, durante il suo discorso a Sala delle Lapidi – consentitemi di dire che un’emozione c’è sempre. Vent’anni, venticinque o trenta che siano non hanno importanza, l’emozione resta quella che è, non conosce nè tempo nè età. Ringrazio tutti i consiglieri, sia coloro i quali con il voto hanno dato fiducia alla mia persona, sia chi ha votato in modo differente, queste sono le regole del voto – ha aggiunto l’esponente di Forza Italia, giunto alla quinta consiliatura – Ritengo in primo luogo che bisogna essere presidente sempre di tutti, dunque essere superpartes, mai schierarsi da una parte o dall’altra, perchè un presidente deve essere così, solo in questo modo l’aula può andare avanti. Io credo che le difficoltà del consiglio comunale negli ultimi tempi adesso debbano essere superate – ha aggiunto – Ho sempre pensato che al primo posto vada messo quel rapporto con i cittadini che in questi ultimi anni in verità è andato perduto. I cittadini ci guardano con molta speranza, c’è tanta attesa su questo Consiglio Comunale, vorrebbero qualcosa di diverso. A noi quindi il compito arduo di saper dimostrare che la città può essere cambiata. Per fare questo serve lo sforzo di ognuno di noi e la compattezza – ha concluso – al primo posto metto la fiducia che dobbiamo riconquistare”. E’ il sindaco di Palermo Roberto Lagalla ad auspicare un lavoro in sinergia tra Amministrazione e Consiglio Comunale. “Esprimo i miei più sinceri auguri di buon lavoro – ha detto il primo cittadino – a Giulio Tantillo, neo eletto presidente del Consiglio, al suo vicario, Giuseppe Mancuso, Teresa Piccione eletta nella qualità di vicepresidente e a tutti i consiglieri proclamati questa mattina. A loro rivolgo l’auspicio che si possa lavorare tutti insieme in un confronto che tenga conto delle diverse posizioni ma che possa e sappia essere costruttivo e dialogante nell’interesse di una città che eredita criticità straordinarie”.
(ITALPRESS).

– foto xd7 –


Condividi l'articolo su: