PD Unione comunale Nicosia Villadoro, affrontate in assemblea le problematiche del territorio

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 31 Luglio 2021

Il 29 Luglio si sono riuniti i circoli PD di Nicosia e Villadoro per eleggere gli organismi dell’Unione Comunale, in base al nuovo regolamento approvato dall’Assemblea provinciale del PD del 10 giugno scorso.

Hanno partecipato, oltre agli iscritti, anche i tre consiglieri comunali, Lidia Messina, Mondo Li Volsi e Domenico Scavuzzo, il quale è stato designato come garante, in quanto componente dell’esecutivo provinciale. Ha introdotto la seduta il segretario dell’Unione Comunale Antonello Catania, il cui intervento ha aperto un serrato dibattito sui temi riguardanti la politica nazionale e regionale, oltre l’attività amministrativa locale e territoriale.

Da dibattito è emerso come in questo anno di legislatura da una parte  la maggioranza consiliare ha occupato molto del suo tempo per deliberare  se al vicepresidente del consiglio spettasse l’indennità di carica, dopo la sospensione del presidente Ivan Bonomo da parte del prefetto e dall’altra parte la giunta comunale  si è caratterizzata per la totale mancanza di  programmazione e progettazione che   permetterebbero, invece, al nostro comune di attingere alla miriade di fondi che si stanno spendendo in Italia col PNRR e con tutte le altre misure nazionali ed europee. Con questi fondi si potrebbero realizzare, ad esempio, i depuratori del tutto mancanti e il potenziamento della rete digitale, carente e insufficiente su tutto il territorio comunale. Questi provvedimenti, invece, stanno portando grandi benefici economici e occupazione, anche giovanile e femminile, in tutti quei territori le cui amministrazioni si caratterizzano per efficienza e capacità di guardare al futuro.

E’ stata sottolineata, inoltre, la necessità dell’impegno del Partito Democratico per continuare le battaglia per la difesa e il potenziamento dei servizi esistenti, a partire dal nostro Ospedale e dalle strutture sanitarie territoriali. Così come, nonostante il disinteresse dell’amministrazione locale, diventa vitale per la nostra sopravvivenza la richiesta di infrastrutture viarie sicure e veloci a partire dalla Nicosia Agira, ridotta ormai ad un colabrodo e  dal completamento della Nord-Sud, con la realizzazione dei lotti C verso Leonforte e la A19. Su questo argomento il Partito Democratico ha ribadito il grande errore commesso dal sindaco nell’aver accettato in modo supino quanto sostenuto dal sottosegretario Cancelleri, la cui tesi ha determinato la scomparsa del lotto C1, con progetto definitivo, dal gruppo delle possibili opere siciliane da finanziare ora con il recovery plan e  la vaga promessa di una nuova progettazione dell’arteria, che ad oggi dopo due anni, è ancora  solo un prestudio e una presa in giro.

I tre consiglieri comunali, inoltre, hanno rimarcato il loro impegno a favore dei contributi, provenienti dal fondo di perequazione, da distribuire agli operatori economici danneggiati dalla pandemia e la loro contrarietà all’aumento delle tasse comunali, anche se la maggioranza consiliare ha approvato l’aumento delle tariffe per la TARI 2021, nonostante lo sforzo messo in atto dai cittadini per la raccolta differenziata.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.