Per un guasto all’Ancipa basso interruzione idrica in otto comuni ennesi, tre nisseni ed uno catanese

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con una nota Siciliacque comunica che alle ore 15 circa del 12 febbraio si è interrotto l’esercizio dell’acquedotto Ancipa basso a causa dell’improvvisa rottura della condotta principale DN 900 in contrada Lavandaio in territorio di Agira, causando l’interruzione delle forniture ai comuni di Aidone, Agira, Barrafranca, Calascibetta, Caltanissetta, Enna, Gagliano Castelferrato, Mazzarino, Piazza Armerina, Raddusa, Riesi, Valguarnera Caropepe.

Per quanto riguarda il comune di Caltanissetta è rimasta attiva la fornitura al serbatoio San Giuliano dall’acquedotto Madonie Est per 75 l/s.

I lavori sono stati intrapresi alle ore 15 e si concluderanno alle ore 14 del 13 febbraio consentendo il ripristino delle forniture nei tempi di seguito indicati:

Comune Gagliano Castelferrato e Comune di Agira: ripristino entro le 20 del 13 febbraio;

Comune di Enna, Comune di Calascibetta, Consorzio Cb6, Asi Mulinello: ripristino entro le 22 del 13 febbraio;

Comune di Aidone, Comune di Valguarnera e Comune di Piazza Armerina: ripristino entro le ore 24 del 13 febbraio;

Comune di Mazzarino, Riesi, e Barrafranca: ripristino entro le ore 9 del 14 febbraio;

Utenze del Comune di Caltanissetta (Santa Barbara, Trabonella): ripristino entro le ore 10 del 14 febbraio, Comune di Caltanissetta (San Giuliano) dalle ore 11 del 14 febbraio erogazione regolare;

Utenze acquedotto Gela-Licata (Manfria, Desusino, Tenutella, Falconara, Serenusa), Z.I. Butera: ripristino entro le ore 12 del 14 febbraio.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *