Piazza Armerina, arrestata una donna cinese per detenzione di denaro falso

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina, nel tardo pomeriggio del 21 gennaio, hanno tratto in arresto la 56 enne cinese Chen Saizhu, residente a Caltanissetta.

La donna, mentre transitava a Piazza Armerina, nei pressi di piazza Cascino, a bordo della propria autovettura, alla vista dei Carabinieri cercava di cambiare senso di marcia, ma i militari insospettitesi bloccavano la vettura. A seguito di perquisizione la donna veniva sorpresa in possesso di 54 monete da 2 euro e alcune da 50 e 10 centesimi, per un valore complessivo di 115 euro che, dopo un attento esame, sono risultate false. In particolare, le monete da due euro erano state riprodotte molto fedelmente ed erano quasi identiche alle originali e pertanto avrebbero tratto in inganno facilmente chiunque.

La donna, dopo le formalità di rito, è stata tradotta presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari, in attesa di giudizio con rito direttissimo che dovrebbe svolgersi il 2 gennaio presso il Tribunale di Enna.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: