Pietraperzia, salvate dai carabinieri due persone intrappolate all’interno della propria autovettura

Condividi l'articolo su:

I Carabinieri della Stazione di Pietraperzia hanno messo in salvo due uomini rimasti impantanati all’interno della propria autovettura, investita dal fango e dall’acqua, causati dalle forti precipitazioni occorse nelle ultime 48 ore nella provincia di Enna.

A chiamare i Carabinieri sono stati i due malcapitati che, impauriti da quanto stava accadendo, hanno subito contattato il numero unico di emergenza 112; l’operatore della Centrale operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina che ha risposto alla chiamata, ha da subito tranquillizzato telefonicamente i due uomini, inviando, nel frattempo, sul posto la pattuglia della locale Stazione.

Gli uomini originari della provincia di Messina, non conoscendo le strade, hanno imboccato la SS 640 in direzione Caltanissetta per raggiungere Agrigento. Trovando poi la strada chiusa, si sono diretti sulla SP96, questa volta però l’ausilio della tecnologia, ovvero del navigatore satellitare, non li aiutati, tale strada, infatti, adiacente al raccordo della SS640, a causa della violenta perturbazione, diventava impraticabile, tant’è che l’auto veniva investita da un fiume di acqua e fango, finendo fuori strada.

I militari, giunti immediatamente sul posto, resisi conto della gravità della situazione, hanno provveduto a chiedere l’ausilio dei Vigili del Fuoco ed hanno, nel frattempo, fatto intervenire prontamente sul posto un trattore che, non senza difficoltà, è riuscito ad estrarre il mezzo dal fango e dall’acqua.

I malcapitati, subito rassicurati dalla presenza della pattuglia, scampato il pericolo, hanno ringraziato i Carabinieri ed i soccorritori giunti sul posto per l’intervento celere e risolutivo.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: