Policlinico Sicilia centrale, Razza replica al sindaco di Enna: “Il Comune invitato alla riunione con una pec, ecco le prove”

Condividi l'articolo su:

Apprendo dalla stampa, con non poco stupore, che il sindaco di Enna lamenterebbe, con una certa prosopopea, di non essere stato invitato a partecipare ad una riunione tenutasi oggi sulla costituzione del Policlinico della Sicilia centrale. Faccio mio tutto il suo disappunto, rimarcando anche la “grave disattenzione” che invece il suo ufficio ha avuto nei confronti di quanti hanno preso preso parte al vertice. Il sindaco di Enna, infatti, al pari di altre istituzioni è stato prontamente invitato mediante regolare pec, un mezzo digitale adoperato ormai da anni e in uso presso tutti gli uffici della Repubblica. Se anziché abbandonarsi a inutili atti di esibizionismo – buoni solo per collezionare like sui social – avesse avuto la solerzia di controllare la posta elettronica istituzionale con maggiore cura, avrebbe avuto modo di riscontrare che in data 29 marzo alle ore 8:54 il mio ufficio di gabinetto ha inoltrato la nota di convocazione alla riunione in questione. Per fugare ogni dubbio, allego anche la ricevuta di consegna del documento digitale. Dal sindaco di Enna non mi aspetto alcun atto di scuse, sarebbe chiedere troppo. La comunità ennese, come bene sanno i cittadini, è al centro di tante attenzioni da parte del governo Musumeci, auspico che l’amministrazione comunale abbia almeno la stessa dedizione”.
Lo afferma l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

 


Condividi l'articolo su: