Pubblicato il bando di concorso pubblico dell’Asp di Enna per 43 posti di dirigente medico

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 2 Agosto 2021

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana (GURS) di venerdì 30 luglio 2021 l’indizione del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di 43 posti di dirigente medico appartenenti a vari profili, in esecuzione della delibera del direttore generale dell’ASP di Enna, n. 953 del 24/6/2021.

I posti da coprire sono i seguenti: 7 posti di dirigente medico di Medicina e Chirurgia di Accettazione e Urgenza/Pronto Soccorso; 1 di dirigente medico di Cardiologia; 2 di dirigente medico di Radiodiagnostica; 2 di dirigente medico di Ginecologia e Ostetricia; 2 di dirigente medico di Lungodegenza; 6 di dirigente medico di Chirurgia Generale; 2 di dirigente medico di Ortopedia; 1 di dirigente medico di Urologia; 2 di dirigente medico di Odontoiatria; 1 di dirigente medico di Malattie Infettive; 3 di dirigente medico di Nefrologia Emodialisi; 1 di dirigente medico di Neurologia, 3 di dirigente medico di Medicina Fisica e Riabilitazione; 2 di dirigente medico di Neuropsichiatria Infantile; 4 di dirigente medico di Psichiatria; 2 di dirigente medico di Organizzazione dei Servizi Sanitari di Base; 2 di dirigente medico SIAV.

Il termine utile per la presentazione delle domande tramite procedura telematica accedendo all’indirizzo web https://aspenna.selezionieconcorsi.it, è perentoriamente fissato al 30° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso, per estratto, sulla GURI (Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana).

Il testo integrale per la presentazione delle domande di partecipazione sarà pubblicato sul sito web dell’Azienda www.aspenna.it 

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.