Quartararo sfreccia nel venerdì di libere a Jerez

Condividi l'articolo su:

[ad_1]

JEREZ DE LA FRONTERA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Grande equilibrio e continui avvicendamenti al vertice nelle prime due sessioni di libere del Gran Premio di Spagna, classe MotoGP, a Jerez. Il miglior tempo lo ha fatto registrare al pomeriggio il francese Fabio Quartararo su Yamaha con 1’37″071. Il transalpino, protagonista di una rovinosa caduta al mattino con forte botta al coccige, si è presentato regolarmente allo start della FP2 senza il minimo problema. Sugli scudi anche gli italiani, con il sorprendente Enea Bastianini (Ducati) in 1’37″272 seguito dal compagno di colori “Pecco” Bagnaia (1’37″283) tornato finalmente sui suoi livelli. Giù dal podio gli spagnoli padroni di casa, che pure avevano giganteggiato nella sessione mattutina (miglior crono per Joan Mir su Suzuki in 1’38″194, davanti al connazionale e compagno di box Alex Rins, staccato di 25 millesimi). Primo degli iberici a fine giornata è il ducatista Jorge Martin (a 0″297 dalla vetta), che ha preceduto il giapponese Nakagami su Honda (a 0″510). Se la FP2 si è disputata sotto un gran caldo, 47°C sull’asfalto, le qualifiche di domani, specie al mattino, si svolgeranno con temperature ben più basse. Curioso siparietto quando Marc Marquez (Honda) è uscito di pista impantanandosi nella ghiaia, facendo ritorno ai box sullo scooter guidato dall’amico ed ex collega Dani Pedrosa, ora collaudatore. Venerdì complicato per il Cabroncito, che ha chiuso la giornata col 19esimo tempo complessivo, a oltre un secondo da Quartararo.
– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).

[ad_2]

Source link


Condividi l'articolo su: