Question time alla Camera su caos sanità siciliana, Giarrizzo: ”Ognuno si assuma le proprie responsabilità”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come noto, nei giorni scorsi ho depositato un’Interrogazione al Ministro della Salute Speranza e un Question Time al ministro degli Affari Regionali Boccia, sui fatti accaduti nella sanità siciliana degli ultimi giorni e in particolare, in riferimento al caso degli audio del dirigente dell’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana Mario La Rocca. In merito, oggi pomeriggio, sono intervenuto in Aula alla Camera.

Come ho avuto modo di dire in diretta da Montecitorio, risulta inconcepibile come in una situazione quale è quella che stiamo vivendo a causa della pandemia, dove tutte le Istituzioni si trovano a dover dare il cento per cento delle proprie capacità e forze per affrontare l’emergenza, nel frattempo in Sicilia si crei un caos enorme, tale da costringere il Ministero della Salute ad inviare tecnici e Nas, e quindi a dover spendere del tempo, oltre che delle risorse che al contrario si sarebbero potute investire nelle reali priorità che questo periodo impone. 

Ieri, poi, durante un’audizione in commissione Sanità all’Ars, dal dirigente regionale sembrerebbero essere uscite accuse, tanto pesanti quanto generiche su medici, manager e direttori di Asp. Si evincerebbe che per La Rocca, alcuni dirigenti delle Asp potrebbero essere stati sollecitati dallo stesso dirigente perché poco adeguati al lavoro che stavano svolgendo e che, addirittura, alcuni medici avrebbero fatto resistenza alla creazione di posti Covid, fino a produrre “diagnosi non vere”, di fronte dirigenti che “non avevano gli attributi”. 

Basta, è tempo di fermare qualunque scarica barile. È bene che ognuno si assuma le proprie responsabilità. Peraltro, vorrei anche ricordare alla Regione Siciliana che questi dirigenti di cui parlava La Rocca, sono dirigenti nominati dalla stessa Regione.

Se tali accuse dovessero essere reali e vere, che li cambino quindi se non vanno bene, che li denuncino, così da dare l’esempio, altrimenti finiranno per dare il peggiore degli esempi. Se non si dovesse agire in questi termini sorgerebbero tanti dubbi. E’ bene quindi fare chiarezza subito e che ognuno di chi è coinvolto, come dicevo, si assuma le proprie responsabilità”.

Così il vicepresidente della commissione Attività produttive alla Camera, il deputato M5S Andrea Giarrizzo, intervenuto in Aula durante il question time alla Camera di oggi.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.