Redditi 2019, in provincia di Enna e Nicosia aumenta il reddito pro capite rispetto all’anno precedente

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicate dal Ministero della Finanze le statistiche relative ai redditi dichiarati nel 2019, ma percepiti nel 2018, dai contribuenti dei quasi 8000 comuni italiani.

Il dato 2018 per Nicosia registra un leggero aumento del reddito pro capite, analizzando nei dettagli, nel Comune sono presenti nel 2018 un totale di 8.467 contribuenti, per un reddito imponibile complessivo di 112.223.540 euro ed un reddito pro capite di 13.254,23 euro, nel 2017 c’erano 8.540 contribuenti per un reddito imponibile complessivo di 110.654.783 euro ed un reddito pro capite di 12.882,67 euro. Nonostante il netto aumento del reddito pro capite di 371,56 euro (+2,88%), si registra un calo di contribuenti pari a 73 unità rispetto all’anno precedente ed un aumento del reddito complessivo pari a 1.568.757 euro con un +1.41 %, rispetto al 2017.

Nicosia nel 2017 era al 6681mo posto nella graduatoria nazionale dei Comuni più ricchi e nel 2018 è scesa di 42 posizioni al 6723mo posto.

Se guardiamo la graduatoria nazionale, il comune più ricco d’Italia anche nel 2018 è Basiglio, in provincia di Milano, con un reddito pro capite di 45645,12 euro, al secondo posto con un reddito medio pro capite di 45.080,46 euro troviamo un Comune toscano in provincia di Pisa, quello di Lajatico, nel 2016 al primo posto e lo scorso anno terzo. Il comune più povero d’Italia non è al sud, ma si trova in provincia di Como, in Lombardia, si tratta di Cavargna con un reddito pro capite di 5.800,18 euro.

In Sicilia il Comune più ricco è quello di San Gregorio di Catania, in provincia di Catania, 213mo in graduatoria nazionale, con un reddito pro capite di 24.435,75 euro ed è anche quello più ricco di tutto il meridione d’Italia. I comuni più poveri in Sicilia sono quelli di Capizzi, in provincia di Messina con 9.911,34 euro, Acquaviva Platani, in provincia di Caltanissetta, con un reddito di 9.613,71 euro e come lo scorso anno chiude Mazzarrone, in provincia di Catania, con una ricchezza pro capite di 8.620,15 euro, che è anche il Comune più povero del meridione. Nicosia è 187mo in Sicilia e perde sette posizioni rispetto al 2017.

In provincia di Enna il comune più “ricco” è proprio il capoluogo, 3469mo in graduatoria nazionale con 18.315,08 euro di reddito medio pro capite dichiarato. Scende di una posizione rispetto allo scorso anno Nicosia, scalzata da Nissoria, la città dei 24 baroni si trova al sesto posto provinciale con 13.254,23, in graduatoria nazionale si trova al 6723mo posto. L’ultimo posto in provincia spetta al Comune di Cerami con 11.115,13 euro di reddito pro capite ed il 7710mo posto nella graduatoria nazionale. La provincia di Enna rispetto al 2017 ha perso 506 contribuenti passando da 99.939 a 98.893, il reddito complessivo è aumentato di 45.583.484 (+3.36 %) ed il reddito pro capite è aumentato di 530,77 euro (+3,9 %).

Sul piano provinciale Enna mantiene il settimo come provincia siciliana più ricca sulle 9 dell’Isola, con 98.893 contribuenti ed un reddito pro-capite di 14.179,38 euro. La provincia più ricca in Sicilia è quella di Palermo con 17.055,57 euro di reddito pro-capite, quella più povera anche nel 2017 è Agrigento con 13.966,59 euro di reddito pro-capite.

Rimanendo nei dintorni e confrontandoci con i Comuni vicini l’unico con i dati migliori di Nicosia è quello di Mistretta, il Comune amastrino ha un reddito pro capite di 14.758,84 euro che lo pone al 5858mo posto in Italia ed al 95mo in Sicilia. Tutti gli altri Comuni vicini a Nicosia hanno dati nettamente peggiori. Capizzi con 9.911,34 euro di reddito pro capite è 7872mo in Italia e 388mo in Sicilia, Cerami 11.115,13 euro è 7708mo in Italia e 362mo in Sicilia, Gangi 12.650,56 euro è 7092mo in Italia e 254mo in Sicilia, Sperlinga 12.211,06 euro è 7315mo in Italia e 290mo in Sicilia ed infine, Troina con un reddito pro capite di 13.134,17 euro è 6792mo in Italia e 200mo in Sicilia.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: