Riunione in Prefettura a Enna per riaprire le scuole in sicurezza

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si è svolta nella mattinata dell’8 settembre in Prefettura a Enna una riunione, presieduta dal prefetto Matilde Pirrera, nel corso della quale è stata affrontata la delicata tematica  connessa alla pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative per l’anno 2020/2021 nell’ambito dell’attuale emergenza epidemiologica.

All’incontro già programmato per il 3 settembre e posticipato a seguito di espressa richiesta dell’assessore regionale dell’Istruzione della Formazione Professionale, hanno partecipato i sindaci dei Comuni della provincia, il direttore sanitario dell’Asp di Enna i rappresentati del Libero Consorzio Comunale di Enna, il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, nonché i dirigenti dei plessi scolastici che, secondo gli esiti di una primo monitoraggio svolto dall’Ufficio scolastico regionale e dall’Anci Sicilia e preventivamente anche dalla Prefettura, richiedono interventi specifici per organizzare e gestire in sicurezza la ripresa delle attività didattiche in vista della prossima riapertura dell’anno scolastico.

In avvio del confronto, il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei presenti sulla cogente necessità di un impegno sinergico fra tutti gli Enti coinvolti, per garantire la ripresa delle attività didattiche in presenza, nel pieno rispetto dell’autonomia scolastica e del ruolo fondamentale delle comunità territoriali, assicurando, comunque, la massima disponibilità per la soluzione delle situazioni di criticità riscontrate con particolare riferimento alla riorganizzazioni di nuovi spazi rispetto a quelli esistenti allo scopo di garantire i  necessari distanziamenti di sicurezza in tutti i plessi scolastici.

Nel corso dell’incontro, si è pertanto proceduto ad una puntuale ed attuale  ricognizione della situazione dei vari istituti, nonché al monitoraggio delle iniziative in itinere al fine di garantire il rispetto delle norme e raccomandazioni, nazionali e regionali e delle competenti autorità sanitarie e consentire  una piena  risposta del sistema scolastico alle necessarie esigenze di prevenzione e contenimento della diffusione del COVID 19, in coincidenza con la ripresa delle  attività scolastiche.

Per tutte le situazioni di criticità logistiche sono state individuate soluzioni seppur temporanee, che, comunque, consentiranno l’accesso in presenza degli alunni delle scuole dell’infanzia e primaria.

La riunione è stata l’occasione per i dirigenti scolastici e i sindaci di confrontarsi con il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale in tema di organici, integrazione di ore e disponibilità di attrezzature scolastiche.

Inoltre ha rappresentato un’importate momento di confronto con l’Azienda sanitaria provinciale che ha avuto modo di evidenziare, ancora una volta, tutte le necessarie misure da adottare e quanto è stato già fatto e programmato in ordine alla verifica sierologia effettuata nei confronti dei docenti e che dovrebbe concludersi verosimilmente entro il prossimo venti settembre. Particolare attenzione è stata posta anche in ordine alla formazione e informazione dei docenti chiamati a fare i responsabili covid e all’adeguamento dei piani di sicurezza (DVR).

A tal Proposito, l’Asp ha proposto lo svolgimento di appositi corsi a tenersi anche presso la Prefettura in favore dei dirigenti scolastici sia in presenza che in video conferenza.   L’Azienda sanitaria ha, altresì, comunicato che è in corso di stampa una apposita brochure che verrà tempestivamente distribuita a tutte le scuole.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: