Ruby ter, Berlusconi e il certificato medico: "Riposo assoluto"  

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Ma la certificazione medica, spiega la difesa del leader azzurro, non ha l’obiettivo di bloccare il processo

alternate text
Fotogramma
(Adnkronos)

Riposo assoluto per Berlusconi, come da certificato, ma niente stop al Ruby ter. “Date le condizioni di salute in cui tuttora versa Silvio Berlusconi si prescrive riposo domiciliare assoluto per 15 giorni a partire dal 19 gennaio“, un passaggio della certificazione medica firmata dal professore Alberto Zangrillo che il difensore Federico Cecconi ha depositato ai giudici del tribunale di Milano chiamati a decidere nel cosiddetto processo Ruby ter che vede imputato il leader di Forza Italia e altri 28 imputati. La certificazione medica, come riferisce lo stesso Cecconi, non ha l’obiettivo di bloccare il processo – che oggi procede con alcuni testimoni dell’accusa – quanto di fornire un aggiornamento dello stato di salute del suo assistito nel processo in corso per corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza.




Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.