Scontro tra Bassetti e medico anti-vaccino covid in tv  

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Scintille a Non è l’Arena su coronavirus e vaccino

alternate text

(Adnkronos)

Scontro e scintille tra il professor Matteo Bassetti e il medico Mariano Amici. “Non sono un no vax, effettuo vaccinazioni da 40 anni e sono esperto. Ci sono vaccini per virus che non mutano, come la polio, e vaccini per virus che mutano. Non mi sono vaccinato” contro il coronavirus “perché questo non è un vaccino ma un farmaco geneticamente modificato. Io non sono uno studentello da 4 soldi al secondo anno di Medicina. Questo è un farmaco geneticamente modificato, chiamato vaccino solo per accelerare l’immissione sul mercato”.


“Sono affermazioni gravissime, non considero questo signore un collega”, dice Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova. “Non so neanche chi sia questo signore, non ho letto nessun lavoro scientifico di questa persona”, aggiunge, mentre si alzano i toni in studio. “Legga il mio curriculum. Ho 40 anni di attività, ho esercitato in tutti gli ambiti. Le cose che dico sono constatabili”, dice Amici. “Il vaccino non ha nulla che va a modificare il nostro genoma”, ribatte Bassetti. “Lo dicono decine di pubblicazioni scientifiche che questo signore dovrebbe leggere. Mi auguro che vengano presi provvedimenti dopo le affermazioni di questo signore, questa è antiscienza”, prosegue. “Legga quello che dice l’Oms”, urla Amici. “Io curo i pazienti a casa, senza mascherina: sono guariti tutti”, aggiunge. “Lei deve dare la possibilità di parlare -interviene Giletti rivolgendosi ad Amici- lei è un maleducato. Si deve placare”. “Si deve vergognare, le non deve far parte della nostra categoria”, dice Bassetti.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.