Settimana europea federiciana di Enna. Il 7 maggio seminario sulla Sicilia ai tempi di Federico II

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 6 Maggio 2021

La Sicilia ai tempi di Federico II era probabilmente una realtà incredibilmente simile alla nostra isola attuale: politicamente un tessuto unico, ma dal punto di vista etnico, sociale un patchwork. Come veniva gestita? E che tipo di cultura si produceva? E che ruolo hanno giocato gli intellettuali nel trasformare quel caleidoscopio di anime in una delle realtà più innovative d’Europa?

Su questi interrogativi si confronta da anni un gruppo di studiosi, alcuni dei quali domani, venerdì 7 maggio, parteciperanno da remoto in occasione dalla Settimana europea federiciana per un seminario su “Il Regno di Sicilia in età normanna e sveva. Forme e organizzazioni della cultura e della politica”

Organizzato dal Comitato di Enna della Società Dante Alighieri, in collaborazione con la Casa d’Europa e il Centro studi “Federico II di Svevia”, questo momento culturale prevede l’ideazione e il contributo di Pietro Colletta, presidente della Società Dante Alighieri, Comitato di Enna, e docente di Letteratura latina, medievale e umanistica all’università Kore di Enna, assieme a due docenti dell’università della Basilicata già invitati a Enna negli scorsi anni dalla Settimana europea federiciana.
Si tratta di Fulvio Delle Donne, presidente del Centro europeo di studi su Umanesimo e Rinascimento e docente di Letteratura latina, medievale e umanistica, e di Teofilo De Angelis, docente di Letteratura latina medievale.
Previsti i saluti di Maurizio Dipietro, sindaco di Enna, Rosalinda Campanile, assessore alla Cultura, Cettina Rosso, presidente della Casa d’Europa e Paola Rubino, presidente del Centro studi “Federico II di Svevia”
La partecipazione è libera, previo ingresso sulla piattaforma Zoom attraverso il link:

https://us02web.zoom.us/j/83116286248?pwd=QzRQOSthWG5qQzdUeTBSeWdWTTZ5dz09
ID riunione: 831 1628 6248
Passcode: 593802

Il tema del seminario è anche il titolo di un volume edito dall’università della Basilicata e curato dai tre docenti Colletta, Delle Donne e De Angelis presentato per la prima volta al pubblico nello stesso incontro di domani. Al suo interno, i contributi raccolti in quattro fruttuosi convegni internazionali, svoltisi dal 2015 al 2019 tra Enna e Napoli, occasioni di confronto, scambio e arricchimento tra studiosi.
Per straordinaria concessione degli autori e degli editori, il libro sarà fruibile sia come volume cartaceo che digitale, scaricabile gratuitamente dal web.

 IL PROGRAMMA

In occasione della Festa dell’Europa, domenica 9 maggio mattina si terrà una seduta straordinaria da remoto del Consiglio comunale con la partecipazione di autorità e ospiti.
Sarà possibile seguire la seduta in modalità online.

Per l’intera settimana, inoltre, il centro storico accoglierà le vetrine Sorriso Gogol su tema federiciano, a cura di Mauro Todaro, e la mostra fotografica itinerante “I volti federiciani”, a cura di Luigi Vellari.
Stemmi e drappi della Settimana europea federiciana saranno esposti sulla facciata del Municipio.

Visto il prolungarsi delle restrizioni anti Covid che coinvolgono l’intera Sicilia, l’allestimento della mostra fotografica sulla Settimana europea federiciana, realizzato in collaborazione con la Pro Loco Proserpina e in mostra al Castello di Lombardia, viene rinviato al prossimo settembre.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.