Sperlinga, la minoranza consiliare chiede la convocazione urgente di un consiglio comunale per gli addobbi floreali ed il decespugliamento di alcune vie

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 3 Dicembre 2021

I consiglieri comunali di minoranza di Sperlinga Giuseppe Matarazzo, Maria Di Pietro e Michele Lo Bianco, in vista delle festività natalizie, hanno scritto al presidente del consiglio comunale invitandolo a convocare un consiglio straordinario ed urgente,

All’ordine del giorno i tre consiglieri chiedono di inserire tre punti: invitano l’amministrazione comunale sperlinghese a procedere alla cura e all’addobbo floreale delle fioriere del paese, con particolare riguardo a quelle ricadenti nei luoghi delle manifestazioni natalizie Procedere al decespugliamento di ogni ridondanza vegetale lunghe le vie e gli angoli del paese con particolare riguardo a quelle insistenti nei luoghi delle manifestazioni natalizie.  Impegnare il sindaco e l’amministrazione comunale a porre in essere gli atti amministrativi occorrenti per la tempestiva attuazione dei superiori interventi.

I consiglieri di minoranza sono particolarmente delusi da come, secondo loro, l’amministrazione comunale di Sperlinga si sia occupata del verde pubblico, lasciando spoglie le fioriere in alcune vie del borgo nebroideo e non pulendo dalle erbacce alcune strade.

In vista delle festività natalizie i consiglieri Matarazzo, di Pietro e Lo Bianco, auspicano una serie di interventi che restituiscano decoro ad uno dei borghi più belli d’Italia, sia per una elementare questione di rispetto nei confronti degli ospiti e dei turisti che verranno a visitare il presepe vivente e il paese durante le festività natalizie.

Di seguito il testo integrale della nota inviata al presidente del consiglio comunale.

Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Sperlinga

 Ci dispiace dirlo.

 E più ancora ci è dispiaciuto dover constatare che si è stati capaci di fare lo spot autocelebrativo con l’Assessore regionale che viene da Palermo per rinnovare 4 scivoli per bambini, ma non si è stati in grado  di rinnovare 4 vasi di fiori.

Nemmeno quelli che l’Assessore ha dovuto incrociare lungo la strada per accedere alla villa.   

Che sono sempre li com’erano. Vuoti. Di fiori e di vita.

Sig. Presidente, noi siamo come sicuramente anche Lei,  con i fiori.

Dei quali vogliamo difendere il diritto all’esistenza nelle piazze e per le strade del paese.

Quelle stesse strade lungo le quali liberamente crescono erbe ed erbacce, trasformando il paese in un grande prato.    

Che non è il prato verde di speranze della canzone di Gianni Morandi, ma un prato grigio di delusione che solo “quelli che non si fermano” non vedono.

Sig. Presidente, il Santo Natale si avvicina e con esso le iniziative della tradizione, come il Presepe Vivente cui si accederà da Via Valle.

E non ci sarebbe luogo più bello e suggestivo se non fosse che via Valle è parte importante di quel prato.

Con rovi, spine, erbe ed  erbacce che vi dominano incontrastate.  

Ora, Sig. Presidente , Lei converrà che come Consiglio Comunale noi QUESTO non lo possiamo permettere.

Prima,  perché è nostro dovere istituzionale  svolgere la funzione di controllo sulle mancanze dell’A.C. e poi,   perchè è nostro interesse -come cittadini di Sperlinga- difendere la buona immagine del paese.

Sia per mantenere un decoro da borgo più bello d’italia, sia per una elementare questione di rispetto nei confronti degli ospiti e dei turisti che verranno a visitare il presepe vivente e il paese durante le festività natalizie.  

Pertanto, chiediamo la convocazione di un Consiglio Straordinario e urgente con il seguente o.d.g.:

  1. Procedere alla cura e all’addobbo floreale delle fioriere del paese, con particolare riguardo a quelle ricadenti nei luoghi delle manifestazioni natalizie
  2. Procedere al decespugliamento di ogni ridondanza vegetale lunghe le vie e gli angoli del paese con particolare riguardo a quelle insistenti nei luoghi delle manifestazioni natalizie. 
  3. Impegnare il Sindaco e l’A.C. a porre in essere gli atti amministrativi occorrenti per la tempestiva  attuazione dei superiori interventi”.

 

 


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.