Sperlinga, parte dal 3 novembre il servizio di refezione scolastica

Condividi l'articolo su:

Con la determina del 28 ottobre 2021, il Comune di Sperlinga ha dato il via dal 3 novembre al servizio di refezione scolastica per gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria.

Ad aggiudicarsi la gara è stata la ditta P & L Market di Nicosia per un importo, IVA compresa, di 22.640 euro per 5.400 pasti. Il costo proposto dalla ditta è di 4 euro oltre IVA a pasto, di cui 2,16 euro, IVA compresa, sono a carico del Comune di Sperlinga.

Riparte, in tempi brevi, la mensa scolastica nel nostro Comune. – Afferma il vice sindaco Mary Zingale – La refezione scolastica è un servizio molto importante, che garantisce, oltre ad un pasto caldo, di poter vivere a pieno il tempo scuola anche nelle ore pomeridiane. È un grande impegno dell’amministrazione comunale che opera in collaborazione con le scuole, dirigenti scolastici e alle famiglie. Quest’anno siamo riusciti ad abbassare, attraverso i biglietti, l’accesso alla mensa scolastica, per garantire un’equa fruizione del servizio a tutti i nostri cittadini con attenzione soprattutto alle famiglie più disagiate. Il servizio, secondo i termini contrattuali, avrà durata fino al 31 dicembre 2022, permettendo così, con l’inizio del prossimo anno scolastico, un anticipo considerevole dei tempi di avvio. Ringrazio gli uffici comunali per l’ottimo lavoro svolto e la ditta aggiudicataria”.

La refezione scolastica a Sperlinga è usufruita da 24 alunni delle scuole dell’infanzia e primaria, da quattro docenti e due impiegati ATA.

Il costo del servizio per le famiglie è di 2 euro a pasto. Dal 28 ottobre è possibile acquistare presso l’ufficio Servizi Scolastici i ticket. Lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 sono i giorni fissati per l’acquisto dei biglietti.

 


Condividi l'articolo su: