Sperlinga, “Sogno di una notte di fine estate”, lettera aperta del sindaco Cuccì ai consiglieri di minoranza

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il sindaco di Sperlinga, Pino Cuccì, risponde alla lettera paerta pubblicata dalla minoranza consiliare.

Leggo con non poca meraviglia i contenuti della lettera aperta dei consiglieri comunali di minoranza indirizzata al Presidente del consiglio comunale di Sperlinga Dott. Mario Seminara e francamente mi stupisco per le frasi e le affermazioni che tale missiva contiene.

Affermazioni che non hanno alcun riscontro nella realtà e nello specifico:

1) parlate salvaguardia del decoro urbano e non vi rendete conto della grande cura che ad esso viene rivolta, facendo voi stessi un grave torto a tutti gli attuali operatori dei progetti comunali di solidarietà che si spendono costantemente con il loro impegno, per la riqualificazione e l’abbellimento dei quartieri di Sperlinga (via Valle, via Canneto, via Gragnano ecc) tolti al degrado e all’incuria…chiedete scusa almeno a loro.

2) L’ Acquedotto Rurale, altro tema trattato che è stato oggetto di impegno costante e di utilizzo di risorse economiche per lavori di manutenzione straordinaria, in atto il problema appare risolto nonostante il periodo di siccità.

A proposito di Aquedotto rurale, visto che siete un po’ troppo distratti e impegnati è stata approvata in assemblea cittadina (alla quale voi eravate assenti) l’utilizzo dei fondi destinati alla democrazia partecipata per l ‘ampliamento dell acquedotto rurale.

3) Edlizia scolastica, non vi siete accorti che nel mese di luglio abbiamo completato le aule del piano superiore delle scuole elementari e con lavori di somma urgenza un ulteriore aula nello stesso piano, che ci pone tra i pochi comuni privi di criticità.

4) bilancio, siamo in dirittura d’arrivo, ma quante difficoltà visto che abbiamo subito gravi tagli ai trasferimenti statali e regionali.

Ps. Che non si sappia in giro…. Stiamo provvedendo di tasca nostra ad affrontare le piccole esigenze (detersivi, carta, fili per taglia erba necrologi, mantenimento dei cani e spese di rappresentanza varie e veleno per i topi).

5) Tasse, siamo consapevoli che i costi della spazzatura sono esorbitanti, ma è giusto precisare che servono a coprire i costi del servizio, che sono aumenti negli ultimi anni e stiamo facendo di tutto per ridurle soprattutto a coloro (esercizi commerciali) che hanno subito un freno delle attività csusa Covid-19.

L’Imu è applicata ai regimi minimi e il comune di Sperlinga è un po’ al di sotto della media in tema di pressione fiscale, rispetto agli altri comuni della provincia.

Pur tuttavia, non sono giunte da parte vostra, tranne afinalistiche lamentazioni di facciata, proposte concrete per la riduzione delle tasse, siamo disposti invece ad un serrato confronto da fare tutti insieme per trovare valide soluzioni.

Non mi dilungo ancora, non ci interessano i maestrini che sono solo bravi a puntualizzare errori e manchevolezze che ci saranno state e potranno esserci anche in futuro.

Abbiamo bisogno di amministratori che si rimbocchino le maniche e lavorino duramente con noi.

Le braccia sono aperte, anzi spalancate per accogliere tutti coloro che in questo grave momento vogliano spendersi per la nostra comunità.

Pino Cucci – Sindaco di Sperlinga”

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: