Statale Nord-Sud. Colpo a sorpresa dell’Anas, presentati a Nicosia tre progetti alternativi per i lotti C per l’innesto con la A19 – VIDEO

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Colpo a sorpresa da parte dell’Anas nella riunione che si è tenuta il 14 dicembre presso l’auditorium del Liceo classico Fratelli Testa di Nicosia, alla presenza del vice ministro Giancarlo Cancelleri, del prefetto di Enna e con la maggior parte dei sindaci interessati al progetto di quest’opera. I progettisti dell’Anas non hanno presentato le due alternative preannunciate per la costruzione dei lotti C che dovrebbero collegare Nicosia alla A19, ma ben tre, lasciando favorevolmente soddisfatti, per l’ultima alternativa, tutti i presenti, sia i sindaci, che i rappresentanti del governo.

I progetti dei lotti C presentati riguardano l’itinerario Nord-Sud Santo Stefano di Camastra-Gela ed in particolare il tronco tra Nicosia sud e l’innesto con la A19 e la statale 192.

Un primo progetto, chiamato per semplificare “Alternativa 1” fu approvato preliminarmente nel 1994, la progettazione definitiva dei lotti C1, C2 e C3 avvenne nel 2004 e nel 2012 fu finanziato.  L’attuale tracciato si estende su 37,6 km, con una larghezza stradale che va dai 5,5 agli 8 metri, con una velocità media di esercizio di 48 Kmh ed un tempo di percorrenza di 47 minuti. Il progetto “Alternativa 1” prevede un tragitto di 27,5 km, con una larghezza stradale di 10 metri, uno sviluppo sulla sede naturale del 36,7%, una velocità media di esercizio di 85 Kmh ed un tempo di percorrenza di 20 minuti, il costo dell’opera è di un miliardo e duecentomilioni di euro con un costo per km. di 43.640.000 euro. Il progetto fu poi declassato e de-finanziato dal governo Crocetta e dichiarato non conveniente per la sua realizzazione da parte dell’Anas.

L’Anas ha presentato due progetti il primo “Alternativa 2” non è altro che un rifacimento dell’attuale sede stradale con un costo totale di 550 milioni di euro, pari a 17.300.000 euro al Km. prevede un tragitto di 31,8 km, con una larghezza stradale di 9,50 metri, uno sviluppo sulla sede naturale del 83,9%, una velocità media di esercizio di 60 Kmh ed un tempo di percorrenza di 35 minuti.

Il progetto “Alternativa 3” è un via di mezzo tra i due progetti, prevede un costo complessivo di 850 milioni di euro ed un costo per Km. pari a 28.820.000 euro. prevede un tragitto di 29,5 km, con una larghezza stradale di 9,50 metri, uno sviluppo sulla sede naturale del 46,3%, una velocità media di esercizio di 72 Kmh ed un tempo di percorrenza di 27 minuti.

Il vice ministro alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, è rimasto soddisfatto non solo per la presentazione dei progetti, ma anche per il momento di democrazia diretta che permetterà ai sindaci del territorio di farsi un’idea dei progetti e di decidere su quale puntare. Tra fine gennaio ed inizio febbraio verranno presentati i progetti definitivi con i particolari sui percorsi e sulle opere da realizzare, così come ha richiesto il sindaco di Assoro Antonio Licciardo. Il vice ministro Cancelleri si è soffermato sui finanziamenti la cui ricerca per la copertura dell’intera opera diventa fondamentale ed ha promesso un’accelerata anche per quanto riguarda la progettazione esecutiva che dovrebbe realizzarsi senza intoppi entro la fine della primavera 2021.

Il sindaco di Nicosia Luigi Bonelli, che ha fortemente voluto che questo incontro si svolgesse a Nicosia, ha abbracciato il progetto “Alternativa 3” ritenendolo una via di mezzo valida, non troppo costosa e nello stesso tempo un’opera che faciliterà l’accesso rapido all’autostrada con tempi di percorrenza molto più brevi di quelli attuali. Visione condivisa dal sindaco di Capizzi, Leonardo Principato Trosso, che vede molto valida la terza alternativa progettuale presentata dall’Anas.

Anche il prefetto di Enna, Matilde Pirrera, ha posto ai tecnici dell’Anas delle domande soffermandosi sui tempi di realizzazione dell’opera. I tecnici dell’Anas hanno dato una risposta soffermandosi sulla suddivisione in tre lotti che se dovessero essere finanziati contemporaneamente ed appaltati più o meno nello stesso tempo, potrebbero essere completati in un massimo di cinque anni e questo tempo rimane valido per qualunque alternativa progettuale venga prescelta.

Perplessità sull’inizio e sul completamento dell’opera sono arrivati dal sindaco di Nissoria Armando Glorioso, ma il vice ministro Cancelleri ha voluto assicurare che la sua vicinanza e l’estrema collaborazione tra i sindaci del territorio e tra l’Anas saranno il volano affinchè l’opera veda la sua luce nel più breve tempo possibile, ma sarà necessaria la collaborazione fattiva di tutte le parti in gioco.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it