Stipulato protocollo d’intesa tra Comune di Cerami e l’Ecomuseo Petra D’Asgotto

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 5 maggio presso l’aula consiliare del Comune di Cerami è stato stipulato un protocollo d’intesa tra il centro nebroideo e l’Ecomuseo Petra D’Asgotto di Nicosia.

Presenti al gran completo l’intera amministrazione comunale ceramese ed i vertici dell’associazione nicosiana che ormai da diversi anni si occupa ed organizza diverse attività che valorizzano e promuovono il territorio attraverso iniziative di rilevanza culturale.

L’Ecomuseo Petra D’Asgotto ha dimostrato in questi anni di essere una fucina di idee ed iniziative e di questo motore propulsivo per il territorio ha voluto approfittare il Comune di Cerami con la dinamica e fresca amministrazione comunale guidata dal sindaco Silvestro Chiovetta.

Diversi gli interventi che si sono succeduti durante la cerimonia di stipula del protocollo, moderati da uno dei membri più attivi e dinamici dell’Ecomuseo, Salvatore Burrafato.

Il primo cittadino Silvestro Chiovetta non si è limitato ai semplici saluti istituzionali, ma ha sottolineato la volontà del Comune di Cerami di far rete con gli altri comuni dell’entroterra per valorizzare i beni materiali ed immateriali presenti nel territorio.

Concetto ripreso anche dall’assessore comunale alla Cultura e all’Istruzione, Lavinia Bonelli, che vede in questa stipula un modo per valorizzare e promuovere la cultura e l’economia del territorio.

Giuseppe Lombardo, presidente del consiglio comunale di Cerami, ha voluto porre l’accento sul ruolo delle istituzioni tra associazionismo e politiche giovanili che favoriscano l’inserimento dei giovani nella politica locale.

Per l’Ecomuseo Petra D’Asgotto è intervenuta la presidente Pina La Giusa, che ha presentato l’associazione e le diverse iniziative messe in campo in questi anni d’attività. L’architetto Maurizio campo ha invece illustrato l’importanza della cultura ecomuseale per la valorizzazione, lo sviluppo e la promozione del territorio.

Interessante, come sempre, l’intervento dell’appassionato di storia locale, Giovanni D’Urso, membro del comitato scientifico dell’Ecomuseo, che anche questa volta ha saputo sciorinare curiosità e parallelismi che intrecciano la storia di Nicosia con quella di Cerami.

Intervenuti al dibattito anche i consiglieri comunali Domenico Proto e Michele Schillaci, che in questi mesi hanno lavorato, di concerto con l’amministrazione comunale ceramese, per la stipula di questo protocollo d’intesa.

La cerimonia si è chiusa con la firma del protocollo e la speranza che questo diventi presto un punto di partenza ed un trampolino di lancio per lo sviluppo economico di Cerami. Sono tante le iniziative in cantiere a cominciare dall’estate ceramese che quest’anno verrà valorizzata e promossa attraverso il lavoro congiunto e la sinergia tra Ecomuseo e Comune.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: