Sulla vicenda della querela del sindaco di Nicosia ad un utente Facebook, intervengono i circoli PD di Nicosia e Villadoro

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci siamo occupati in questi giorni della querela che il sindaco di Nicosia ha presentato contro un cittadino che aveva pubblicato un post su Facebook ritenuto dal primo cittadino diffamatorio (ARTICOLO QUERELA SINDACO). La vicenda sta infiammando in questi giorni il dibattito politico sull’opportunità da parte del primo cittadino di accettare o meno delle critiche. C’è chi in queste ore giustifica l’azione del sindaco Bonelli, chi invece ritiene si sia stata lesa la libertà di espressione con un atto intimidatorio.

Sulla questione intervengono anche i circoli PD di Nicosia e Villadoro con una nota che pubblichiamo integralmente.

I circoli PD di Nicosia e Villadoro esprimono la loro contrarietà nei confronti della delibera della Giunta Comunale n.115 del 09/07/2020,  avente come oggetto “ PROPOSIZIONE DOMANDA DI RISARCIMENTO DANNO IN SEDE CIVILE E ATTO QUERELATORIO IN SEDE PENALE PER DIFFAMAZIONE E LESIONE DELL’IMMAGINE, DELLA REPUTAZIONE E DIGNITA’ DELLA FIGURA ISTITUZIONALE DEL SINDACO – NOMINA LEGALE”, adottata per agire nei confronti dell’autore di un post  su Facebook in via risarcitoria in sede civile, fissando la misura del danno in 50.000 euro, nonché proponendo atto querelatorio in sede penale. 

La contrarietà espressa dai Democratici  scaturisce dal fatto che a loro giudizio il post pubblicato sul social in data 26/06/2020 non esprime nessuna illiceità e, peraltro, non è diffamatorio  e lesivo dell’immagine, della reputazione e dignità della figura del Sindaco, ma esprime un giudizio politico-amministrativo sul suo comportamento alla luce di quanto accaduto nel lungo periodo e anche nelle ultime settimane in merito alle vicende che hanno interessato la strada Nord-Sud nel suo complesso  e il lotto B4b, di recente apertura, in particolare.

I Democratici vogliono ricordare che il Sindaco di Nicosia è stato presente con la fascia tricolore il 25/06/2020  all’ apertura del lotto realizzato dalla Ricciardello Costruzioni e inaugurato dai vertici regionali dell’ANAS e dal Viceministro Cancelleri, nonostante avesse partecipato qualche giorno prima, sempre con fascia e reportage fotografico postato puntualmente su Facebook, ad una contromanifestazione organizzata dall’Assessore Regionale alle infrastrutture, per contestare ANAS e Governo nazionale sui ritardi per la consegna della strada, i cui lavori sono durati oltre dieci anni. Il post che critica il comportamento del Sindaco verosimilmente scaturisce da questi suoi atteggiamenti  tendenti sempre a non affrontare mai le questioni con coerenza  e a far diventare ogni cosa spettacolo da pubblicizzare diffusamente, tentando furbescamente  di accaparrarsi ogni volta meriti non suoi .

La richiesta risarcitoria di 50 mila euro da parte del Sindaco per un semplice giudizio espresso su un social  rappresenta un grave atteggiamento intimidatorio nei confronti di chiunque pensi di voler esprimere un giudizio negativo sui comportamenti dell’attuale Amministrazione. Ciò anche perché, mentre il Sindaco le spese legali se le fa pagare dal Comune (con probabile danno erariale),  il singolo cittadino se le deve pagare con i propri risparmi, subendo, altresì,   la minaccia di dover pagare anche un grosso risarcimento in denaro.  

I Democratici vogliono anche stigmatizzare il comportamento del Sindaco, il quale è il primo a usare i social per denigrare, offendere, svilire i comportamenti di chi non è d’accordo acriticamente con lui e spesso anche con una chiamata all’appello dei suoi fans. Sono sue e usate abitualmente le  espressioni: “ fitusa malafede” ,“ imbroglioni “, “ invidiosi “,“ sepolcri imbiancati”, “ si manciaru un paisi “ ( il Dott. Bonelli è dal 1994 che ininterrottamente ricopre cariche amministrative presso il Comune di Nicosia, percependo ingenti indennità di carica), ecc…

Diventa, pertanto, indispensabile rivolgere un appello a tutte le forze sociali e politiche presenti, perché in occasione della prossima campagna elettorale che precederà il voto del 4 e 5 ottobre prossimo per il rinnovo dell’Amministrazione locale, si determini un clima di libera partecipazione democratica, nel quale ogni cittadino onesto deve poter esprimere apertamente e senza condizionamento alcuno il proprio punto di vista. Ciò diventa fondamentale perché tutti possano dare il proprio contributo, affinché Nicosia abbia una Amministrazione all’altezza delle complesse sfide che interessano il nostro territorio e capace di far guardare sempre al futuro con speranza e fiducia.

I Circoli PD di Nicosia e Villadoro”

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.