“Surreale che il Paese sia appeso a Conte-Renzi”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Governo, Salvini: Surreale che il Paese sia appeso a Conte-Renzi


“Io non vado a cercare nessuno, se qualcuno ritenesse che vuole aiutare il centrodestra, io sono pronto, la squadra del centrodestra è pronta”. Lo dice Matteo Salvini, nel corso della presentazione dell’ultimo libro di Bruno Vespa, in corso a Roma. “E’ surreale che il Paese – aggiunge – sia appeso al’incontro di domani tra Conte e Renzi, secondo me non vince nessuno, io dico chi se ne frega”.


“Governo di unità nazionale? No, non è ipotesi percorribile, non faccio un governo con chi smonta i decreti sicurezza”. “Su alcuni temi – aggiunge – ci sarebbe ampia convergenza, come sull’ambiente”, dice poi tornando su un esecutivo di centrodestra, in caso di crisi del Conte 2. “Governoni con dentro tutti no, un governo con pochi punti a programma, di centrodestra sì. E lo dico con chiarezza, non penso a un governo Salvini, ci sono tante persone che potrebbero traghettare il paese, fuori dal parlamento”.



COVID, CHIUSURE E RISTORI – “Se come pare da ultime indiscrezioni di stampa, si va verso una chiusura generalizzata, avvertendo solo oggi che è mercoledì, per questo fine settimana, per me è una cosa inaccettabile”. “Se si vuole percorrere il modello tedesco – sottolinea il leader della Lega – si deve procedere al rimborso del 100%, con i ristori a tutte le categorie interessate”. “Il governo pensa a chiusure generalizzate? Da Natale all’Epifania siamo disponibili, ma non facciano scherzi prima, c’è il rischio della rivolta sociale”. “Oggi ci sono dati che sono in tendenza positiva, ricoveri e terapie intensive diminuiscono”, aggiunge il leader leghista.


VACCINO COVID -“Farò come sempre quello che mi dice il mio medico di famiglia, ci attendiamo il massimo delle garanzie, visto che sono stati dieci mesi” per farlo “e non dieci anni”. “Se ci saranno tutte le garanzie – aggiunge – rispettando la libertà di scelta, senza farne una campagna pubblicitaria, farò quello che la sanità richiede”.


RECOVERY – “L’anno prossimo ci dovrebbero essere 17 miliardi e sicuramente mettere la sanità in coda, con 9 miliardi è una follia. La Sanità non deve essere la Cenerentola”. “Penso, poi, al piano infrastrutturale di opere pubbliche – aggiunge – che è già pronto, dalla Gronda al Ponte di Messina”. E ancora bisogna puntare “sulla tutela del territorio, che trasforma i rifiuti in ricchezza, in energia e sconto sulle bollette”, aggiunge ancora Salvini.


CANDIDATI SINDACI – Quando avrete i candidati sindaci delle principali città che andranno al voto in primavera? ”Prestissimo”, assicura Matteo Salvini alla presentazione del nuovo libro di Bruno Vespa per poi correggere il tiro: ”Ci prendiamo qualche tempo in più per scegliere al meglio…”. ”L’attenzione -spiega il leader della Lega- naturalmente è chiaro che è su Roma Milano, Napoli, ma ci sono tantissimo comuni dove si andrà a votare. Ci saranno 1300 candidati, in gran parte provenienti anche dalla società civile e questo è un motivo di orgoglio. Fortunatamente c’è più di una scelta a disposizione. Avessimo una scelta secca a disposizione, avremmo già chiuso la partita da mò…”. ”Avendo la fortuna di avere più persone a disposizione, questo -sottolinea Salvini- ci permette di scegliere. Quindi, ci prendiamo qualche tempo in più per scegliere al meglio. Non abbiamo diviso la cartina d’Italia della serie, a me spetta questo a mio cugino quell’altro…”.


“Il modello Torino è esemplificativo” ha detto Matteo Salvini ufficializzando l’accordo del centrodestra per il candidato sindaco di Torino, senza citarne il nome. “C’è un imprenditore fuori dalla politica che si mette in gioco e in campo per la città. Stiamo ora ragionando sulla squadra per il progetto Torino, della città. Questa è una bellissima sfida e con questo mood vogliamo procedere ovunque”. Alla presidenza della Regione il leader della Lega ha lanciato Paolo Damilano, imprenditore del cibo e del vino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.





Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.