Tanti luoghi aperti al pubblico per le “Giornate Fai di Primavera” a Capizzi

Condividi l'articolo su:

Sabato, domenica e lunedì a Capizzi ci saranno tanti luoghi aperti al pubblico per la XXVII edizione delle «Giornate Fai di Primavera». Un’occasione per ammirare i tesori del piccolo centro nebroideo come non si è mai fatto.

Tra i luoghi aperti al pubblico la chiesa Sant’Antonio di Padova ed il Museo di arte sacra dei Santi Nicolò e Giacomo saranno visitabili anche la chiesa Madre ed il Santuario di San Giacomo.

I ragazzi dell’Istituto comprensivo di Capizzi, in occasione della giornata del FAI indossano le vesti di Ciceroni, trasmettendo notizie e racconti sul loro patrimonio spesso sconosciuti agli stessi residenti.

Visitabile, con ingresso libero, il Palazzo Larcan il quale si trova imponente nella piazza Plebliscito poco distante dalla Chiesa Madre.

Abitato originariamente dalla famiglia nobiliare Russo, da cui trae il nome e un autentico palazzo seicentesco, grazie agli ultimi restauri è possibile ammirarne nel piano nobiliare decorazioni e pitture a secco testimonianza dello sfarzo di un tempo.

Di particolare bellezza sono: le scene mitologiche, che si trovano nell’alcova, raffiguranti il Dio Apollo che cavalca il carro con il sole, e le pitture delle quattro stagioni e gli atti di vita quotidiana che si trovano nella stanza del “Vescovo”. Non si ha più traccia dell’antica cappella di cui è rimasto soltanto l’altare mobile.

 

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *