Taviani in concorso a Berlino con “Leonora Addio”

Condividi l'articolo su:



ROMA (ITALPRESS) – “Leonora Addio” di Paolo Taviani è l’unico film italiano in concorso alla Berlinale, che si svolgerà dal 10 al 20 febbraio.
Il film racconta la rocambolesca avventura delle ceneri di Pirandello e il movimentato viaggio dell’urna da Roma ad Agrigento, fino alla tribolata sepoltura avvenuta dopo quindici anni dalla morte. E a chiudere il film, l’ultimo racconto di Pirandello scritto venti giorni prima di morire: “Il chiodo” dove il giovane Bastianeddu, strappato in Sicilia dalle braccia della madre e costretto a seguire il padre al di là dell’oceano, non riesce a sanare la ferita che lo spinge a un gesto insensato.
«Il grottesco delle ceneri sballottate dal caso e dalla stupidità umana – afferma Taviani – pare uscito dalla stessa penna di Pirandello: il paradosso, il ridicolo che scivolano nell’assurdo. Come assurdo è il furore tragico di “Il chiodo”, la seconda storia del film ispirata a Pirandello da un fatto di cronaca a Brooklyn: ‘bambina uccisa da un ragazzo italianò. Qui la verità della cronaca si fonderà con un’altra verità, quella del film».
“Occhiali Neri”, nuovo film di Dario Argento, sarà presentato alla 72ma edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino nella sezione Special Gala.
Rai Cinema partecipa al 72. Festival di Berlino, con quattro film che ha contribuito a produrre: “Leonora addio” di Paolo Taviani in Concorso, “Occhiali neri” di Dario Argento nella sezione Berlinale Special Gala, e due titoli nella sezione Panorama: “Calcinculo”, di Chiara Bellosi e il film documentario “Nous, E’tudiants!” del regista africano Rafiki Fariala.
“I festival chiamano il cinema a raccolta anche nei momenti difficili, lo abbiamo visto negli ultimi anni. Per questo, comprendiamo e condividiamo la forte determinazione della Berlinale a non mancare l’edizione di quest’anno, pur con le limitazioni e le incertezze che le misure sanitarie impongono – afferma Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema.
(ITALPRESS).



Source link


Condividi l'articolo su: