Troina, boom di presenze alla 23ma sagra della “Vastedda cu sammucu”

Condividi l'articolo su:

Grande successo e boom di presenze alla 23ª edizione della sagra della “vastedda cu sammucu” e dei prodotti tipici locali, svoltasi sabato 15 e domenica 16 giugno scorso in piazza Giacomo Matteotti e lungo il percorso da via nazionale a via Umberto.

Ben 15 mila i visitatori stimati complessivamente nella due giorni, tra cittadini e turisti appositamente provenienti dai paesi limitrofi e da ogni parte della Sicilia, giunti autonomamente e con gruppi organizzati, che hanno invaso la città, facendo registrare il tutto esaurito, già a partire da venerdì, in alberghi, b&b, affittacamere, pub e ristoranti.

In questi due giorni – spiega l’assessore agli eventi e agli spettacoli Stefano Giambirtone – , abbiamo visto una comunità in festa e migliaia di turisti stupiti e meravigliati di ciò che veniva offerto. Uno straordinario salto di qualità rispetto al passato e un successo che va oltre ogni più rosea aspettativa, frutto dell’eccezionale lavoro di squadra che ha visto coinvolte svariate associazioni di ogni genere, dipendenti comunali, produttori, comitati, cittadini, giovani e non, a cui va il nostro più sentito ringraziamento”.

Cuore della kermesse dedicata al prodotto principe della tradizione e della cucina troinese 39 stands, 20 in più rispetto all’anno precedente, di cui 9 di produttori locali, ai quali si sono affiancati altri espositori siciliani di vario genere, dai manufatti all’artigianato, dalla gastronomia all’oggettistica, disposti lungo il percorso pedonale che ha accolto 12 tra mostre ed esposizioni, insieme a negozi ed attività commerciali aperti fino a tarda notte, con l’applicazione di sconti particolari sulla merce, in occasione della sagra.

E ancora 20 le Ferrari esposte, 4 i gruppi folkloristici giunti da tutta la Sicilia, 5 i carretti siciliani e 100 tra oggetti e manufatti della civiltà contadina e degli antichi mestieri, che hanno fatto da corollario alla manifestazione nei caratteristici vicoli del quartiere “San Basilio”.

Sold aut infine e piazza Matteotti gremita per il concerto dei “Modena City Ramblers”, che hanno fatto cantare e ballare grandi e piccini sulle note della loro musica ricca di ritmo, passione e impegno civile.

Anno dopo anno – conclude l’assessore Giambirtone – , ci auguriamo una collaborazione sempre più ampia per migliorare la nostra sagra, con l’obiettivo di difendere e valorizzare il nostra territorio e la nostra gastronomia di qualità e di dare valore e futuro alla nostra economia”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *