Troina “Comune Amico delle Api”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Troina aderisce a “Comune Amico delle Api”, l’iniziativa nata nell’ambito della campagna di sensibilizzazione denominata “CooBEEration Campaign”, nata con l’obiettivo di favorire la presa di coscienza sul ruolo delle api e dell’apicoltura per la salvaguardia della biodiversità e della sicurezza alimentare e di costruire un’alleanza globale che coinvolga tutti quegli attori interessati a cooperare nella difesa dell’ape come bene comune globale.

La protezione delle api e la valorizzazione dell’apicoltura – spiega il sindaco Fabio Venezia  – , rappresentano una scelta di campo per la promozione del territorio e, in particolare, per uno sviluppo sostenibile che tiene conto della tutela della biodiversità e della salubrità dell’ambiente. Le api sono garanzia e motore principale dell’impollinazione, che riguarda il 75% dei tipi di colture alimentari globali, la cui tutela è fondamentale per la vita del nostro pianeta. La nostra amministrazione, con apposita ordinanza, ha già vietato l’uso di erbicidi lungo i cigli delle strade e nelle aree verdi comunali”.

Aderendo al progetto, il Comune si impegna dunque a:

– sostenere nella propria comunità lo sviluppo delle attività apistiche, quale opportunità di reddito e inclusione sociale;

– includere e incrementare nella pianificazione del verde pubblico la coltivazione di specie vegetali gradite alle api;

-porre attenzione ai trattamenti sulle alberate cittadine;

– ridurre l’uso di erbicidi nella manutenzione dei cigli stradali e negli spazi verdi pubblici;

– promuovere una riflessione sull’utilizzo degli agro farmaci in agricoltura e sul loro impatto sull’ambiente e sulla salute e su possibili strategie di valorizzazione e salvaguardia del territorio, che passino attraverso il recupero e l’adozione di buone pratiche agricole incentrate sulla sostenibilità;

– far rispettare l’articolo 4 della legge nazionale n° 313 del 2004, che vieta di eseguire qualsiasi trattamento con fitofarmaci ed erbicidi alle piante legnose ed erbacee di interesse agrario, ornamentali e spontanee, che possa essere dannoso alle api dall’inizio della fioritura;

– intraprendere un’azione di lotta alle zanzare, concentrandosi sulla prevenzione e privilegiando interventi larvicidi basati sull’uso di prodotti biologici;

– promuovere e sostenere iniziative a sostegno dell’apicoltura, per sensibilizzare la cittadinanza;

– promuovere iniziative di informazione e sensibilizzazione sul valore di bene comune dell’apicoltura, coinvolgendo in particolare le scuole di ogni ordine e grado del proprio territorio;

– condividere i contenuti dell’iniziativa.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.