Troina, finanziati dalla regione 53 mila euro per la mappatura sismica degli edifici scolastici comunali

Condividi l'articolo su:

In arrivo dalla Regione Siciliana, per un importo complessivo di 53 mila euro, un finanziamento per l’esecuzione delle indagini diagnostiche e delle verifiche tecniche tese a valutare il rischio sismico degli edifici scolastici comunali.

A annunciarlo l’assessore alla pubblica istruzione Carmela Impellizzeri, neo riconfermato nella carica e nella delega della seconda giunta Venezia che, nel dicembre dell’anno scorso, aveva avanzato la richiesta di partecipazione al bando, emanato dal Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione Professionale, che metteva a disposizione degli enti locali risorse economiche per la mappatura aggiornata del rischio sismico delle scuole, nell’ambito delle azioni previste dal PO FESR Sicilia 2014/2020, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

“Siamo soddisfatti di questo nuovo finanziamento – spiega l’assessore Impellizzeri  – , che ci permetterà di verificare ulteriormente le condizioni di sicurezza e di permanenza all’interno delle nostre scuole. Efficienza e incolumità di alunni ed insegnanti sono sempre state priorità della precedente amministrazione e continueranno a esserlo anche per il nuovo mandato legislativo”.

 Le indagini sismiche, con ogni probabilità già entro la fine dell’anno, saranno effettuate nei 5 plessi scolastici del territorio comunale: “Mulino a vento” (24 mila euro); “Parapià” (3 mila 200 euro); “San Michele” (5 mila euro); “Scalforio” (7 mila 300 euro); “Borgo” (13 mila 800 euro).

 

                                                                                               


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *