Troina, gli “Asini della legalità” della Silvo Pastorale a supporto di interventi riabilitativi di terapia ed educazione assistita

Condividi l'articolo su:

Un progetto comune di terapia ed attività assistita di valore educativo e riabilitativo, che promuova il benessere psico-fisico e ludico-ricreativo dei fruitori e la salute e il benessere degli animali coinvolti.

Con questo duplice obiettivo, è stato firmato stamane alla “Cittadella dell’Oasi” il protocollo d’intesa tra l’Azienda Speciale Silvo-Pastorale del Comune di Troina, l’Ircss Associazione Oasi Maria Santissima Onlus e la Società Agricola Agrima srl, per la realizzazione di interventi riabilitativi di terapia ed educazione assistita con gli animali, da avviare all’interno della fattoria didattica della struttura sanitaria, con l’ausilio di operatori e figure professionali specializzate.

Gli interventi, dalle riconosciute e sempre più diffuse potenzialità nelle attività di assistenza socio-sanitaria a supporto di bambini, anziani e soggetti affetti da patologie neurologiche o da disabilità intellettiva, saranno infatti indirizzati anche ad individui sani, nell’ottica di promozione di uno stile di vita salutare e condiviso.

L’Azienda Speciale, che tra le sue priorità la valorizzazione dei boschi demaniali sottratti alla criminalità organizzata da interdittive antimafia e la promozione di un modello di sviluppo all’insegna della legalità, nei mesi scorsi ha infatti avviato il progetto “Legalità di razza”, che consiste nell’allevamento di asini e cavalli attraverso il pascolo e l’alpeggio e la produzione di latticini e prodotti caseari, strettamente connessi all’incremento del settore turistico ed all’interazione con il mondo sanitario e sociale.

Un progetto sposato e condiviso dall’Irccs, che persegue a carattere nazionale da oltre un cinquantennio obiettivi di ricerca scientifica e di prestazioni di ricovero, cura, prevenzione, diagnosi e riabilitazione per i soggetti affetti da disabilità, ritardo mentale ed involuzione cerebrale senile, e dall’Azienda Agrima, che opera in stretta sinergia con la Fondazione Oasi Città Aperta, occupandosi della valorizzazione delle produzioni tipiche locali, in relazione alla dimensione salutistica e sociale.

L’accordo tra le parti, prevede che la Silvo-Pastorale metta a disposizione gratuita 5 asini ragusani e 2 cavalli da addestrare in attività di terapia assistita, mentre l’Agrima gestirà con le proprie risorse umane il centro dove saranno svolte, fornendo strutture logistiche e attrezzature per ospitare gli animali e realizzando progetti in merito, attraverso la partecipazione agli appositi bandi pubblici.

L’Irccs metterà invece a disposizione del centro un’équipe composta da personale idoneo e competente per la realizzazione delle attività riabilitative rivolte a soggetti con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali, nonché il supporto tecnico-amministrativo.

Si tratta di un importante traguardo in cui l’Oasi ha investito molto in quest’ultimo anno – spiega il responsabile per l’Irccs della fattoria sociale didattica Angelo Impellizzeri – , prima attraverso la formazione del personale qualificato, oggi con il via concreto all’attività. Nel breve futuro, dopo un periodo di adattamento degli animali, passeremo al contatto diretto con i nostri pazienti. Un percorso iniziato tre anni fa con la guida attenta di padre Ferlauto, che oggi diventa realtà grazie alla piena disponibilità del consiglio d’amministrazione dell’Istituto e del suo presidente don Silvio Rotondo, che ringrazio per l’attenzione e l’impegno, e l’amministratore unico dell’Agrima Ferrarello, sensibile e motivato a far diventare la sua azienda luogo in cui si incarna il messaggio di attenzione ai deboli”.

A siglare l’intesa, il presidente dell’Azienda Silvo-Pastorale del Comune di Troina Giovanni Ruberto, il presidente dell’Ircss Associazione Oasi Maria Santissima Onlus don Silvio Rotondo e il l’amministratore unico della Società Agricola Agrima srl Giuseppe Ferrarello.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *