Trump: "Biden disastro. Casa Bianca tra 4 anni? Chissà…"

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 28 Febbraio 2021


L’ex presidente: “Non creo un nuovo partito, vinceremo”

alternate text
– (Afp)
(Adnkronos)

“Vi manco già? Biden ha iniziato in modo disastroso. Le elezioni tra 4 anni? Chissà…”. Donald Trump si presenta sul palco della conferenza CPAC a Orlando, in Florida, e si riprende il centro della scena politica americana. “Il nostro viaggio è stato incredibile, è cominciato 4 anni fa ed è tutt’altro che finito. Alla fine, vinceremo. Noi vinceremo e l’America sarà più forte che mai. Siamo qui per parlare del futuro del nostro movimento, del nostro partito, della nostra amata nazione. Continuerò a lottare al vostro fianco, continueremo a fare quello che abbiamo sempre fatto: vincere. Non creo un nuovo partito, abbiamo il partito repubblicano, sarà più unito e forte che mai”, dice l’ex presidente.


“Saremo uniti e forti come non siamo mai stati”, aggiunge. “Sapevamo che l’amministrazione Biden sarebbe andata male, ma nessuno di noi immaginava che sarebbe andata così male e che si sarebbe spostata così a sinistra. La sua campagna è stata solo bugie: ha avuto il peggior primo mese di qualsiasi presidente nell’era moderna. In appena un mese siamo passati da America First a America Last“, aggiunge, attaccando la nuova amministrazione in particolare per la nuova politica sull’immigrazione: “Gli immigrati illegali vengono rilasciati. Ora ne arriveranno milioni. L’amministrazione Biden sta spingendo giovani immigranti tra le braccia di trafficanti di esseri umani, è immorale e indifendibile. E’ incredibile che stia succedendo. Solo questo dovrebbe costare ai democratici la sconfitta nelle elezioni di midterm e la Casa Bianca nelle elezioni in programma tra 4 anni”. “Chissà, potrei anche decidere di batterli per la terza volta…”, dice mandando in visibilio la platea e rivendicando, di fatto, la vittoria nelle elezioni 2020.

Trump critica il presidente sul tema della scuola. “Joe Biden ha tradito i giovani americani, sta tenendo i nostri ragazzi chiusi in casa. Cresceranno con una cicatrice. Devono tornare a scuola, ora. E’ pazzesco, terribile. Non c’è motivo per cui non debbano tornare, ma Biden ha sacrificato i ragazzi davanti al sindaco degli insegnanti. Sta ingannando la nuova generazione di americani, è uno scandalo”, attacca, facendo riferimento all’aumento di suicidi tra i giovanissimi e ai problemi legati alla depressione. “Miliardi di dollari per le scuole non vengono spesi. A nome dei genitori, dico a Joe Biden di aprire le scuole e di aprirle subito“.

Trump rivendica i meriti per la campagna di vaccinazione contro il covid. “Quando ho lasciato la meravigliosa Casa Bianca al 66 di Pennsylvania Avenue, quasi 20 milioni di americani erano stati già vaccinati. Biden pochi giorni fa ha detto che quando è arrivato non c’erano vaccini…”, afferma l’ex presidente. “Bene… Non credo lo abbia detto con malafede, credo non sapesse cosa diavolo stesse succedendo… Non lasciate che lo dimentichino: è merito nostro, è il nostro piano. Ci siamo presi cura di molte persone, compreso Joe Biden che è stato vaccinato il 21 dicembre. Se lo è dimenticato…”, dice ancora



Source link


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.