“Usa rischiano mezzo milione di morti entro febbraio”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



ESTERI





Usa rischiano mezzo milione di morti entro febbraio


Gli Stati Uniti rischiano di avere 395.000 morti per coronavirus entro il primo febbraio 2021. Le vittime potrebbero arrivare a mezzo milione se dovessero saltare le misure di distanziamento sociale. E’ il quadro delineato dal modello che -come riferisce la Cnn- ha elaborato l’Institute for Health Metrics and Evaluation della University of Washington School of Medicine. Attualmente, le vittime dell’epidemia in Usa sono quasi 214.000 secondo i dati della Johns Hopkins University. Nei prossimi 3 mesi e mezzo, quindi, il paese potrebbe registrare altri 181.999 morti. In particolare, a metà gennaio il bollettino quotidiano sarebbe destinato a segnare circa 2300 decessi giornalieri. Le proiezioni tengono conto delle attuali misure in vigore: se il distanziamento sociale e i dispositivi di protezione venissero archiviati, il modello prevede 502.852 morti entro l’inizio di febbraio. D’altra parte, se il 95% della popolazione indossasse mascherine, il numero delle vittime si ridurrebbe di 79.000 unità e i decessi quotidiani si attesterebbero a quota 1.400. Il discorso può essere applicato anche a livello globale. Il modello ipotizza 2,48 milioni di morti nel mondo al 31 gennaio: l’uso sistematico di mascherine da parte del 95% della popolazione mondiale salverebbe oltre 750.000 vite.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.






Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.