Vaccino covid Italia, Figliuolo: "Usare ogni sito possibile"

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Incontro governo-regioni sul piano vaccini. Speranza: “Istituire fondo di solidarietà per la campagna”

alternate text
Fotogramma
(Adnkronos)

(Sod/Adnkronos)


Usare ogni sito possibile per la campagna di vaccinazione contro il coronavirus. Nell’emergenza covid, i punti di somministrazione devono essere aumentati utilizzando ogni possibile soluzione, dai siti produttivi agli assetti della Protezione civile e delle Forze Armate. E’ quanto avrebbe detto, a quanto si apprende, il neo commissario straordinario all’emergenza Covid Paolo Francesco Figliuolo nel corso della riunione tra governo-Regioni ed enti locali sul piano vaccini. ”Sono d’accordo sulla necessità di conservare scorte di vaccino per eventuali urgenze o necessità”, avrebbe detto ancora. ”Se ci sono Regioni che hanno difficoltà dobbiamo intervenire”, avrebbe aggiunto.

Durante la riunione, a quanto si apprende, il ministro della Salute Roberto Speranza ha iniziato il suo intervento esponendo “i numeri della campagna vaccinale degli ultimi giorni, con oltre 180mila dosi somministrate ieri e la soglia delle 5 milioni di somministrazioni che sarà raggiunta oggi”.

“Va istituito un fondo di solidarietà per la campagna vaccinale”, ha proposto Speranza secondo quanto si apprende. “Si potrebbe accantonare l’1-2% da ciascuna consegna – ha spiegato – per la creazione di riserve da utilizzare con strategia reattiva nelle zone in cui il virus si propaga con maggiore forza e rapidità anche a causa delle varianti”.

A quanto si apprende, è stata inoltre illustrata la richiesta del ministro della Salute volta a estendere l’utilizzo del vaccino AstraZeneca anche per gli over 65.

“Dobbiamo in questa fase rivolgere un’attenzione particolare a tutti quei nostri connazionali che vivono una situazione di disabilità e dobbiamo proteggerli, insieme alle loro famiglie, che hanno pagato un prezzo durissimo ai lockdown. Dobbiamo proteggere gli operatori per esempio delle case famiglia che accolgono persone con disabilità e si prendono cura di queste persone. Abbiamo il dovere morale di mettere in sicurezza quanto prima questi nostri concittadini”, avrebbe detto, a quanto si apprende, il ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini nel corso della riunione.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.