Viabilità. Raccolti quintali di rifiuti abbandonati sulle Sp 88 e 30

Condividi l'articolo su:

Diversi cittadini che meritano l’appellativo di incivili hanno pensato bene di liberarsi dei propri rifiuti nella maniera per loro più comoda. Se ne sono sbarazzati tranquillamente trasferendoli dalla propria autovettura direttamente ai bordi delle strade provinciali o meglio li hanno fatti rotolare giù dalle scarpate, non curanti del grave pericolo che questa vile azione arreca all’ambiente e alla salute. Succede però e fortunatamente che a neutralizzare l’intollerabile inciviltà, speriamo di pochi, sia invece l’alto senso civico di chi, mettendo da parte il proprio mansionario che non contempla di certo la rimozione dei rifiuti, si adopera per dare l’esempio.

E’ così che il geometra Mario Perticaro del Libero Consorzio Comunale di Enna, che si occupa di tutt’altro, questa mattina ha voluto cancellare questo scempio adoperandosi, con l’ausilio di uomini e mezzi dell’Ente, per far ripulire e rimuovere dai rifiuti quelle aree diventate discariche a cielo aperto. La pulizia ha riguardato diversi tratti lungo le arterie provinciali n° 30 e 88 ricadenti nei comuni di Catenanuova, Regalbuto, Centuripe, Pietraperzia , Enna e Piazza Armerina. Sono stati parecchi i quintali di rifiuti, alcuni anche ingombranti e pericolosi, rimossi e conferiti in discarica per lo smaltimento. L’esempio di chi ha voluto con l’azione concreta dimostrare che ciascuno può e deve contribuire a rispettare e migliorare l’ambiente, con piccoli ma grandi gesti, ci si augura possa sollecitare quella presa di coscienza che oggi più che mai viene  invocata dalle giovani generazioni, impegnate a chiedere con forza un cambio di rotta, a livello globale, per salvare il Pianeta. ​

 


Condividi l'articolo su: