Villadoro, il 22 dicembre allestito il presepe vivente presso la casa alloggio “Esmeralda” – VIDEO

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 22 dicembre presso la casa alloggio Esmeralda di Villadoro si è svolto il presepe vivente dal titolo “Il presepe di Francesco”, scritto e diretto dal dott. Felice Rovello, con la preziosa collaborazione degli operatori della struttura. Protagonisti della serata i nonni e le nonne della casa alloggio.

La serata si è aperta con i saluti della direttrice Claudia Fontana che ha illustrato ai numerosi intervenuti le attività occupazionali che ogni giorno si svolgono presso la struttura. La direttrice ha sottolineato l’importanza di queste attività svolte con amore dal dott. Rovello. Nel caso della preparazione di questo evento gli obiettivi sono stati quelli di sollecitare, stimolare e mantenere in allenamento tutte le facoltà cognitive e le capacità di memoria degli anziani. Durante le prove hanno avuto modo di interagire tra loro e con altre persone favorendo la socializzazione. Tale rappresentazione, infatti, mira a mantenere viva una cultura popolare ben ancorata al ricordo degli anziani coinvolti e alla loro voglia di trasmettere alle generazioni future.

La rappresentazione si è svolta con San Francesco impersonato dal dott, Rovello che ha raccontato la storia della nascita di Gesù: l’annunciazione dell’angelo a Maria e Giuseppe e la carovana realizzata da operatori e i nonni della struttura.

Quest’ultimi si sono esibiti in alcuni canti che hanno preparato con amore e impegno. A rendere ancora più magica la serata e stato l’arrivo dei piccoli angeli che si sono esibiti davanti la sacra famiglia coordinati dalla maestra di ballo Maria Spallina.

La serata si è conclusa con una riflessione sull’uomo nel mondo di oggi.

Il dott. Felice Rovello e la direttrice Claudia Fontana, si ritengono molto soddisfatti della riuscita di questa serata, Per l’emozione che sono riusciti a trasmettere a tutti i presenti, ma soprattutto per la gioia letta negli occhi di tutte le nonne e i nonni per esser stati i protagonisti di questo evento.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: