Virus, studente italiano rimpatriato da Wuhan: “Stiamo bene”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



CRONACA





Virus, studente italiano rimpatriato da Wuhan: Stiamo bene


“Arrivato, sto bene”. Così Lorenzo Di Berardino, studente 22enne di Pescara tra i 56 rimpatriati da Wuhan, città dove è partito il focolaio del coronavirus, ha tranquillizzato i suoi genitori, Giulio e Alessandra, arrivati in mattinata davanti al ‘Centro Sportivo Olimpico Esercito’ alla Cecchignola per poter vedere l’arrivo dei pullman da Pratica di Mare ai locali allestiti nella cittadella militare, dove gli italiani trascorreranno 14 giorni di isolamento. I finestrini del mezzo erano schermati e non hanno potuto salutarlo. Ma “ci ha detto che sta bene sia lui che gli altri connazionali – hanno raccontato i genitori -. Lui non ha avuto paura, anzi ci tranquillizzava e diceva che si stava facendo un eccessivo allarmismo”.


“Stiamo aspettando di sapere se possiamo rivederlo, anche se per poco e con tutte le misure precauzionali” hanno aggiunto. “Forse nei prossimi giorni potremo vederlo da alcune vetrate – sottolineano – per il momento non è possibile”. Ora “siamo sollevati, ringraziamo le autorità che hanno messo in campo questa macchina organizzativa che si è mossa e ha riportato qui i nostri cari”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


TAG:
Wuhan, infezione, Virus Cina, Talignani, Hubei, Cina, ultime notizie virus cina, virus, coronavirus, virus cina coronavirus sintomi, virus Cina sintomi, virus Cina cause, virus Cina cos’è, virus Cina cosa è, virus Cina come si trasmette




Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *