Visita alla Questura di Enna dei giovani del campo scuola finanziato dal Dipartimento nazionale di Protezione civile

Condividi l'articolo su:

Nell’ambito del progetto “Anch’io sono la Protezione Civile”, un gruppo di ragazzi provenienti da diversi Comuni dell’ennese, che stanno partecipando al campo scuola presso l’Ente Corpo Volontari Protezione Civile Anpas, hanno visitato, guidati dall’assistente capo Massimiliano Caruso dell’Ufficio Tecnico Logistico Provinciale, il parco degli auto-motoveicoli della Polizia di Stato utilizzati per i servizi istituzionali.

Subito dopo, presso i locali della Polizia Stradale, sono stati intrattenuti dal dirigente della sezione, Giovanni Martino, dal vice ispettore Giovanni Mentastro e dal dirigente dell’Ufficio Sanitario della Questura di Enna, Letizia Galtieri, per dei brevi percorsi esperienziali sulla tematica della sicurezza stradale, con particolare riferimento alle corrette condotte da eseguire alla guida di veicoli.

Nell’occasione sono stati mostrati, con prove pratiche, gli strumenti di rilevazione dello stato di ebrezza alcolica e di alterazione da droghe. I giovani sono stati accompagnati dai volontari coinvolti nel progetto e dall’ingegnere Flavio Giomini, del Dipartimento nazionale di Protezione civile che finanzia l’iniziativa.

Grande entusiasmo e partecipazione per l’intera giornata è stato manifestato da parte di tutti, circa le nozioni acquisite e le informazioni ricevute sui comportamenti a rischio nella guida sotto l’effetto di alcool e droghe. Un evento, questo,  fortemente voluto dal questore Antonino Pietro Romeo, che caldeggia sempre ogni momento di incontro e riflessione finalizzato alla prevenzione dell’infortunistica stradale, alla luce anche dei recenti gravi fatti di cronaca che hanno coinvolto giovanissimi.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *