A Nicosia la lampada diocesana di San Francesco: un cammino di luce e condivisione verso Assisi – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Nelle diciotto diocesi della Sicilia è stata avviata la peregrinatio della lampada diocesana di San Francesco, un cammino spirituale che culminerà il 3 e 4 ottobre ad Assisi. Questa iniziativa, volta a contribuire all’illuminazione della lampada che arde sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia, riveste un significato profondo per l’intera isola.

Durante questo percorso, ogni diocesi riceverà una lampada adornata con le immagini di San Francesco, Santa Chiara e della Sicilia. Attraversando le diverse parrocchie, diventerà un punto focale per momenti di preghiera, simboleggiando la luce di Gesù Cristo che guida ogni credente. La lampada, oltre a essere un simbolo spirituale, si trasforma in un gesto tangibile di carità, poiché le comunità che la ospiteranno potranno raccogliere e donare olio. Qualora la raccolta superasse il necessario per alimentare la lampada di San Francesco, l’olio in eccesso sarà donato ai bisognosi attraverso la Caritas dei vari comuni.

Giunta alla cattedrale di Nicosia il 25 febbraio, la lampada è stata posta davanti all’altare maggiore durante la messa celebrata da padre Santino Paternò. Al termine della celebrazione, è stata distribuita a tutti i presenti un’immaginetta con una preghiera, per un momento di riflessione concreta.

Questa iniziativa, sebbene semplice, costituisce una preparazione spirituale significativa per i fedeli che raggiungeranno Assisi in ottobre. La lampada, ora in movimento tra le parrocchie nicosiane, verrà accolta ad esempio presso la chiesa di San Francesco venerdì alle 19:30 e sabato a San Paolo. Durante  questi incontri, i fedeli avranno l’opportunità di offrire un proprio contributo donando olio d’oliva, consolidando così il legame tra la spiritualità francescana e l’atto concreto di condivisione.

Maria Teresa La Via


 


Condividi l'articolo su: