Approvata a Capizzi dal consiglio comunale la dichiarazione di dissesto finanziario

Condividi l'articolo su:

Il comune di Capizzi sta affrontando una grave crisi finanziaria che ha portato il consiglio comunale, il 28 dicembre 2023, ad approvare la delibera per avviare la procedura di dissesto relativa all’esercizio finanziario 2021. Questa mossa è stata necessaria dopo il fallimento del precedente tentativo, nell’estate 2023, di implementare un piano di riequilibrio pluriennale, rivelatosi insostenibile dopo un’analisi dettagliata delle criticità.

La giunta, guidata dal sindaco Leonardo Giuseppe Principato Leonardo Trosso, ha confermato un disavanzo di amministrazione pari a 4.796.639,54 euro, sottolineando la necessità di avviare la procedura di dissesto finanziario per avviare un fondamentale processo di risanamento dell’ente.

Le relazioni del responsabile del servizio finanziario, Maurizio Vito Scifo e del revisore dei conti, Giuseppe Salanitro, hanno evidenziato le principali criticità, tra cui la scarsa capacità di riscossione dei tributi e delle entrate extra-tributarie, oltre agli accantonamenti necessari per il fondo crediti dubbia esigibilità e il fondo di garanzia crediti commerciali.

La delibera è stata approvata da cinque consiglieri di maggioranza, compreso il presidente Antonino Prestifilippo con i consiglieri Briga, Milia, Criscì e Prinzo. Nel frattempo, l’opposizione aveva già criticato aspramente la condotta finanziaria delle amministrazioni del sindaco Principato Trosso, accusandole di guidare il comune verso il default.



Condividi l'articolo su: