Arriva il primo via libera al premierato

Condividi l'articolo su:

ROMA (ITALPRESS) – La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato l’emendamento del governo alla riforma costituzionale sull’elezione diretta del presidente del Consiglio. L’emendamento riscrive l’articolo 92 della costituzione, rispetto alla formulazione originaria uscita dal Consiglio dei ministri, elimina il premio di maggioranza al 55%, introduce il limite dei due mandati per il premier e il potere di revoca dei ministri. “Da parte mia e da parte del governo c’è stata una volontà di venire incontro alle esigenze dell’opposizione. Mi auguro che nel proseguio dei lavori ci sia la consapevolezza da parte delle opposizioni di un dialogo che ho sempre tenuto e di un punto di caduta che è necessario trovare quando si discute una legge importante come la legge costituzionale. Ad oggi non ho avuto risposte, mi auguro che queste verranno il più presto possibile”, ha detto il ministro delle Riforme, Elisabetta Casellati.

– Foto: Agenzia Fotogramma –

(ITALPRESS).


Condividi l'articolo su: