Capizzi, domenica 7 maggio si sono svolti i festeggiamenti in onore del patrono San Nicola – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Patrono della fedelissima e aurea città di Capizzi è San Nicola di Bari ed i festeggiamenti in onore del patrono hanno previsto per quest’annualità una novena iniziata il 28 aprile, preghiere e diversi momenti di incontro.

Le spoglie di S. Nicola riposarono a Mira (in Asia Minore, oggi Turchia) per circa 750 anni, poi, nel 1087,  le sue reliquie furono portate da Mira a Bari, dove giunsero il 9 maggio. I festeggiamenti capitini di questo mese ricordano tale traslazione, mentre il 6 dicembre è riservato alla festa liturgica del santo.

La solenne messa della giornata dedicata al patrono, domenica 7 maggio, celebrata in presenza di autorità religiose, civili e militari,  è stata presieduta da mons. Salvatore Gristina,  arcivescovo emerito di Catania. Atti solenni espressione di fede hanno caratterizzato tale giornata di festeggiamenti, come la consegna delle chiavi della città al Santo patrono. Il parroco don Antonio Cipriano e mons. Salvatore Gristina hanno prelevato dal sacello dove era costudita la reliquia di San Nicola perchè potesse essere posta sul fercolo durante la messa. A conclusione della stessa, mons. Gristina ha impartito la benedizione con la reliquia del patrono.

Prima della processione serale,  è avvenuto un altro atto solenne di fede: è stato consegnato a San Nicola l’anello dell’arciprete.

La statua di San Nicola è opera di Filippo Quattrocchi mentre il fercolo risale al 2019, è stato ideato dal progettista Luciano Marino e realizzato da Giuseppe Marino e Giuseppe Lanzafame.

La processione ha visto i fedeli portatori, con maglietta e fazzoletto bianco, condurre il fercolo per le principali vie capitine. Suggestiva è stata l’entrata nel Santuario del protettore San Giacomo come pure l’arrivo della processione della chiesa madre. Caratteristica la corsa dei portatori in alcuni tratti del percorso. La processione si è conclusa con il panegirico e la benedizione solenne con la reliquia (file 23).  I giochi pirotecnici (file 25) hanno preceduto il rientro della statua nella chiesa Madre, mentre il Circolo Musicale San Giacomo, che ha accompagnato la processione, ha suonato l’inno dedicato a San Nicola (fallo sentire un attimo se si puoi).  I fedeli hanno ricevuto infine un’ultima benedizione con la reliquia.

Maria Teresa La Via

 

 

 


Condividi l'articolo su: